polizia cellulare

VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Viterbo al termine di un’attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Viterbo, hanno notificato l’ordinanza applicativa della misura cautelare personale degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Viterbo, nei confronti di un cittadino italiano, di anni 36, già gravato da numerosi precedenti penali.

L’uomo, dalle indagini effettuate dalla Sezione Reati contro il Patrimonio della Squadra Mobile è risultato essere l’autore di un furto di denaro contante ed apparecchiature informatiche all’interno di un noto locale cittadino dove si era introdotto nottetempo a seguito dell’effrazione di una porta in cristallo.

In particolare, gli accertamenti hanno permesso di rilevare che l’uomo tratto in arresto, nella stessa notte, aveva tentato un altro furto ai danni di un esercizio commerciale di via della Palazzina dopo aver forzato una porta antisfondamento.

Al termine delle formalità di rito l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email