VITERBO – “Quanto accaduto stanotte alla macchina di Claudio Ubertini è un grave atto di delinquenza ai danni di un privato cittadino che qualcuno ha voluto colpire in maniera anonima e vile. Mi auguro che le forze dell’ordine riescano a individuare i responsabili, assicurandoli alla giustizia il prima possibile. Al consigliere comunale e amico Claudio Ubertini esprimo la mia sincera e personale solidarietà con l’augurio che possa, insieme alla sua famiglia, superare con determinazione e forza d’animo questo momento di grande preoccupazione.

Il Sindaco
Leonardo Michelini


“Esprimo tutta la mia solidarietà, da parte mia e di tutta la mia famiglia, all’amico e capogruppo Claudio Ubertini e ai suoi famigliari. Condanno fermamente il vile gesto compiuto ai danni di Claudio con la speranza che vengano chiarite presto le cause e accertate le responsabilità”.

Antonella Sberna
Consigliere comunale Gruppo Forza Italia


“Piena solidarietà umana e politica al capogruppo di Forza Italia, Claudio Ubertini, per il vile atto subito. Un gesto che condanniamo con fermezza e che sono certo non condizionerà l’impegno sociale e politico del consigliere Ubertini”. È quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Daniele Sabatini.


“Fratelli d’Italia-Viterbo esprime la massima solidarietà al cons. Claudio Ubertini, al quale, nella notte, è stata incendiata l’auto da vandali ancora ignoti. Auspichiamo che le forze dell’ordine facciano al più presto chiarezza su questo gravissimo atto intimidatorio, che, di certo, non contribuisce a distendere i già delicati equilibri politici. Il nostro appello va all’amministrazione comunale per rafforzare la guardia di fronte a simili preoccupanti episodi e garantire una sicurezza generalizzata di tutti i cittadini.”

Fratelli d’Italia – Viterbo


“L’incendio dell’auto del consigliere Claudio Ubertini, al quale va la mia solidarietà, spero si potrà classificare come atto di delinquenza non collegato alla sua attività politica. Un episodio sempre e comunque grave, da condannare. Sarebbe tuttavia ancora più inquietante sapere che l’autore di questo gesto vile ha agito a seguito dell’impegno di Ubertini nelle istituzioni: ci troveremmo di fronte ad una situazione che è il più lontana possibile dal rispetto e dal dialogo che deve essere sempre presente nella lotta politica. L’auspicio è che si faccia luce al più presto su quanto accaduto”.

Enrico Panunzi
Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio