Nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio garantita dalla Questura di Viterbo e del rafforzamento del dispositivo di prevenzione nel centro storico cittadino soprattutto nelle ore notturne, nella tarda serata di ieri personale della Polizia di Stato della Squadra Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, unitamente ad equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Lazio” e della Sezione Polizia Stradale di Viterbo, è intervenuto in una piazza del quartiere “San Faustino” a seguito di segnalata lite in strada.

Sul posto gli operatori hanno rintracciato un cittadino dominicano 29enne con ferite alla mano destra, rinvenendo sul manto stradale alcuni cocci di vetro.

Lo straniero è stato soccorso in loco dai sanitari del 118, mentre in una via limitrofa gli agenti hanno rintracciato altre due persone, verosimilmente coinvolte nella precedente lite, una 36enne di nazionalità bosniaca e un pregiudicato viterbese di 28 anni sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza.

L’uomo, che alla richiesta di documenti è andato in escandescenza, è stato accompagnato in Questura e denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e per inosservanza degli obblighi connessi alla misura di prevenzione in atto che prevedono il soggiorno presso la sua abitazione nelle ore serali.

Articolo precedenteSanità, i lavoratori vincono sulle giuste assunzioni
Articolo successivoViterbo, online l’avviso pubblico per contributi iniziative culturali e di spettacolo