Neve Cimina

 

VALLERANO – “Risuona forte e chiaro l’ennesimo allarme sullo stato in cui versano le strade del nostro Paese lo conferma un sondaggio sulla sicurezza stradale.

Fermi da tempo tutti gli investimenti in un settore da molti anni in cronica sofferenza, come in sofferenza sono le ditte preposte alle attività del comparto, con conseguenze sull’economia di tutto il Paese.
Difficoltà che devono subire gli stessi dipendenti messi in aspettativa o in mobilità per la mancanza di lavoro.

Guidare nella Provincia di Viterbo vuol dire percorrere strade dissestate che mettono a dura prova sia le sospensioni che la pazienza degli automobilisti. Gli interventi effettuati molto raramente sulle strade sono oggettivamente dei rattoppi: le buche vengono riempite con il conglomerato a freddo senza poi livellarlo correttamente al manto stradale; questi lavori raramente si dimostrano definitivi.

A tutto ciò poi dobbiamo assistere in questi giorni ai danni causati dal maltempo, è proprio di questa mattina la nevicata che si è abbattuta sulla Nostra Provincia anche se debole a causato disagi alla circolazione, la Provinciale Cimina dallo svincolo di S. Martino a Canepina e per Soriano completamente imbiancata e nessun mezzo spargisale dell’Amministrazione Provinciale si è visto ad operare.

E’ scandaloso vedere tanto menefreghismo da parte dell’Amministrazione Provinciale, nonostante una denuncia al Prefetto della Provincia di Viterbo ad oggi nessun intervento rilevante è stato eseguito per mettere in sicurezza le strade della Provincia, se poi a questo si aggiungono gli scarsi interventi primari di salatura preventiva durante il periodo invernale viene spontaneo farsi delle domande e magari non darci Noi delle risposte ma chiederle agli Amministratori. A cosa servono le Provincie e dove finiscono i soldi dei contribuenti?”

Franco Soldini