ARRESTATI A SEGUITO DI INDAGINI SPEDITIVE DELLA STAZIONE DI ORTE, 4 SPACCIATORI DI ORIGINI ROMANE CHE INVIAVANO DROGA NELLA TUSCIA, SEQUESTRATI DURANTE LE OPERAZIONI 75 CHILI DI DROGA GIA’ CONFEZIONATA

Negli ultimi due giorni , i carabinieri della stazione di Orte, hanno condotto un importante investigazione antidroga , che senza soluzione di continuità ha portato ad arrestare 4 spacciatori che da Roma inviavano la droga anche nella provincia viterbese.

L’ indagine è nata due giorni fa, quando nei pressi del casello autostradale di Orte, i carabinieri della stazione, insospettiti dall’atteggiamento nervoso di uno dei due giovani occupanti di una macchina, alla vista dei militari, hanno deciso di procedere ad un controllo di profondità della vettura, ed effettivamente trovavano i due, entrambi di 24 anni, provenienti da Roma, in possesso di 4 grammi di hashish e 3 grammi di marijuana;

Immediatamente i carabinieri sviluppavano in base ai dati raccolti un’ attività informativa esplorandone la direttrice criminale, ed individuavano i fornitori della droga in due fratelli di 20 e 24 anni anche loro entrambi di Roma, e immediatamente li sottoponevano a perquisizione domiciliare, dalla quale rinvenivano 1kg di marijuana; li dichiaravano quindi in arresto per spaccio di droga sottoponendoli al regime domiciliare;

Ulteriori sviluppi investigativi svolti nell’ immediatezza sulla stessa direttrice criminale, consentivano di individuare altri due fornitori in altri due fratelli , anche loro originari di Roma di 23 e di 19 anni, e anche loro venivano perquisiti presso la loro abitazione, dove venivano trovati con oltre 75 kili di droga, tipo marijuana, confezionata in sacchi.

Immediatamente, anche loro, venivano dichiarati in arresto e sottoposti in regime di detenzione domiciliare.