L’hanno sentita chiedere aiuto dall’interno dei bagni della Stazione FS di Orte e poi l’hanno vista correre fuori sconvolta e provata per la violenza sessuale e le percosse appena subite. La vittima, una straniera quarantanovenne ha trovato rifugio nei locali del Capo stazione che dopo averle prestato soccorso ha allertato le forze dell’ordine.

Così si è concluso l’incubo di una quarantanovenne presa di mira da un uomo che dapprima l’ha seguita all’interno dei bagni, e poi con i pantaloni abbassati e le parti intime esposte l’ha afferrata con violenza per il collo con il chiaro intento di abusare di lei. Sorpreso dalla reazione della donna che è riuscita a liberarsi e a dare l’allarme, l’uomo ha tentato la via di fuga ma è stato subito raggiunto e bloccato dai poliziotti del Posto di Polizia Ferroviaria di Orte appena allertati, che grazie anche alle immagini del circuito di videosorveglianza sono riusciti a ricostruirne i movimenti ed a trarlo in arresto.

La donna è stata subito portata all’ospedale di Viterbo e ricoverata per le cure del caso e per avere il necessario sostegno psicologico.

L’uomo è stato arrestato per il reato di violenza sessuale e condotto presso la Casa Circondariale di Viterbo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. In fase di convalida dell’arresto per il soggetto è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Articolo precedenteMarta, fermato pregiudicato per tentato furto in una villa
Articolo successivoOggi e domani al PalaMalè il Memorial Eugenio Azzoni