CIVITA CASTELLANA – Nelle prime ore del mattino di domenica 12 novembre, a Civita Castellana, i militari della aliquota radiomobile della Compagnia di Civita Castellana, traevano in arresto un cittadino italiano, poiché ritenuto responsabile di reiterati atti persecutori ai danni di una donna residente nella provincia di Viterbo.

Il personale operante, a seguito di una richiesta d’aiuto pervenuta sull’utenza 112, interveniva immediatamente in via Ferretti, mentre l’arrestato, a bordo della propria autovettura, stava continuando a pedinare ininterrottamente e con fare molesto, da circa due ore, l’auto della donna.

La vittima, nel corso della denuncia, riferiva di subire da circa due mesi, continue ingiurie e minacce da parte dell’aggressore, con un crescente comportamento persecutorio, confermato anche da risultanze testimoniali, che sarebbe sfociato nel folle inseguimento notturno. L’uomo, già noto agli uffici di polizia per reati specifici, nel medesimo contesto è stato sottoposto ad accertamento etilometrico, risultava con tasso alcolemico superiore a valori consentiti, nonché privo di patente di guida, poiché sospesa, ed in possesso di due coltelli a serramanico di genere vietato.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta con il tuo account Facebook