BOMARZO – I Carabinieri della Compagnia di Viterbo, nel week end hanno continuato l’attività di contrasto alla criminalità predatoria e i controlli alla circolazione stradale. In modo particolare a Bomarzo i militari sono intervenuti per controllare un’autovettura che con fare sospetto si aggirava tra le case isolate.

 

Appena visti i Carabinieri il conducente ha tentato di dileguarsi e far perdere le proprie tracce procedendo a forte velocità. Vistosi braccato e non riuscendo nel suo intento ha fermato l’autovettura e insieme ad un complice si è dileguato per le campagne limitrofe approfittando della fitta boscaglia. Da un successivo controllo l’auto, una Mercedes, è risultata rubata il 30 gennaio ad Albano Laziale e all’interno i militari hanno rinvenuto vari attrezzi e grimaldelli, due scanner per intercettare le comunicazioni delle Forze di Polizia e delle chiavi con un computer portatile asportati a Bomarzo lo scorso 6 febbraio. L’autovettura con il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e sarà a breve restituito ai legittimi proprietari mentre si attende l’autorizzazione alla distruzione per i grimaldelli e gli scanner utilizzati per l’illecita attività.

 

A Viterbo invece i Carabinieri della Stazione locale e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato tre persone. Più precisamente:

 

un cittadino romeno 32nne e d una ragazza italiana 26nne poiché sorpresi alla guida delle rispettive autovetture in evidente stato di ebbrezza alcoolica poi accertata anche a mezzo di etilometro;

 

una donna 41nne di origine romena poiché benché sottoposta all’obbligo di dimora nel Comune di Ardea era nel territorio di Viterbo a bordo della propria autovettura.

 

Durante tutto il week end sono stati comunque svolti, coordinati dal Comando Provinciale di Viterbo, numerosissimi servizi soprattutto per il controllo della circolazione stradale e per garantire sicurezza in modo particolare con lo svolgersi delle feste e sfilate carnevalesche in tutta la provincia. Su tutto il territorio sono state controllate più di 550 autovetture, elevate 230 contravvenzioni al codice della strada per un totale di circa 5.300,00 euro, decurtati più di 350 punti patente, permettendo il regolare svolgimento dei festeggiamenti senza particolari problemi.

Commenta con il tuo account Facebook