VITERBO – “Solidarietà Cittadina aderisce alla manifestazione contro la violenza politica e per la difesa dei valori di convivenza della Costituzione antifascista indetta per sabato 4 marzo dalle amministrazioni comunali di Canepina, Vallerano e Vignanello a seguito delle gravi aggressioni verificatesi in quella zona del viterbese.
Si tratta di un’iniziativa quantomai opportuna, finalmente in soluzione di continuità con quella che a molti è sembrata una generale sottovalutazione della gravità e della potenzialità lesiva di tale fenomeno criminale.

In relazione ai singoli fatti spetta alla magistratura, con le garanzie e con i lunghi tempi previsti dalla procedura penale, accertare le responsabilità individuali.

Compete però sin da subito a tutti i cittadini democratici ed alle istituzioni pubbliche, ivi comprese le forze dell’ordine, attivarsi ciascuno secondo le proprie prerogative per interrompere la pericolosa ed ininterrotta spirale di atti di delinquenza fascista che si verificano ormai con inquietante regolarità in quei comuni cimini e nella città di Viterbo.

Che non si attenda il morto per porre rimedio ad una situazione che è oramai assurta alle cronache nazionali”.

Solidarietà Cittadina