VITERBO – Stavolta è finito in manette un nigeriano di 35 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale.

È successo tutto ieri mattina, in una tranquilla domenica al parco. I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Viterbo, durante il servizio perlustrativo per il controllo del territorio all’interno di Prato Giardino, insospettiti dall’atteggiamento schivo e nervoso dell’uomo, gli chiedevano di fornire i documenti. Questi, improvvisamente si dava alla fuga per i sentieri del parco cercando di raggiungere i bagni pubblici. Qui, veniva raggiunto dai carabinieri mentre tentava di disfarsi della droga, gettandola nel gabinetto. Vistosi braccato, l’uomo ingaggiava con i militari una colluttazione violenta conclusasi con l’ammanettamento dello straniero ed il recupero dello stupefacente, costituito da un involucro contenente 7 dosi di marijuana per il peso complessivo di 11 grammi circa.

Il nigeriano, trattenuto per la notte nelle camere di sicurezza di questo Comando, nella mattinata odierna, è stato sottoposto a giudizio direttissimo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email