MONTEFIASCONE – I Carabinieri del pronto intervento della Compagnia di Montefiascone hanno arrestato in flagranza di reato un operaio di 29 anni residente a Montefiascone, con precedenti di polizia, ritenuto responsabile dei reati di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” e “possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli”.

Nel corso di uno specifico servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dei furti in abitazione i militari notavano un autoveicolo con a bordo un giovane che circolava nella zona mettendo in essere manovre sospette. Mentre i Carabinieri procedevano al controllo, questi repentinamente si dava alla fuga, venendo inseguito e successivamente intercettato dall’autoradio del NORM che lo costringeva a fermarsi.

La perquisizione sul veicolo permetteva di rinvenire un involucro contenente cocaina, in totale 5 grammi, e vari arnesi atti allo scasso.

Gli ulteriori accertamenti hanno, inoltre, permesso di accertare che il giovane si era messo alla guida della propria auto nonostante gli fosse stata già revocata la patente.

Commenta con il tuo account Facebook