I Carabinieri della Stazione di Tuscania hanno denunciato due individui di origini campane, un uomo ed una donna, che avevano telefonato da un utenza fittizia ad una signora anziana paventando un risarcimento ed il bisogno di soldi da parte del figlio che aveva appena causato un incidente, e che sarebbero andati a ritirare i soldi presso la sua abitazione; ma la signora spaventata ha chiamato immediatamente i carabinieri della Stazione che subito si sono messi nei pressi della sua dimora con una pattuglia automontata ed hanno iniziato a perlustrare la zona , fin che non hanno individuato un ‘ auto a noleggio con due persone a bordo e con atteggiamento sospetto, in direzione della casa dell’anziana e l’hanno quindi fermata.

Dai controlli di verifica sono risultati essere i due truffatori, in possesso tra l’ altro di tre telefoni cellulari di cui uno usato per le chiamate finalizzate alle truffe, e li hanno quindi bloccati, condotti in caserma per le verifiche e denunciati per tentata truffa in concorso

Al termine i carabinieri della stazione hanno richiesto il divieto di ritorno per tre anni nel Comune di Tuscania.