Sì, è possibile risparmiare in condominio, ridurre le spese condominiali ed essere tutti più felici nei confronti dei vicini. Basta seguire dei piccoli accorgimenti che permettono di ridurre le bollette condominiali di luce e gas e di ridurre i litigi durante le riunioni di condominio.

 

In quanto nessuno gradisce avere delle diatribe con i rispettivi condomini a causa dell’eccessivo consumo di energia elettrica. Grazie ai piccoli accorgimenti che elencheremo in questo articolo è possibile, al tempo stesso, risparmiare economicamente e avere un beneficio per l’ambiente.

 

È importante che tutti i condomini abbiano come obiettivo principale l’efficienza energetica e che ognuno nel suo piccolo faccia la sua parte per rispettare le decisioni prese durante la riunione di condominio.

 

Efficienza energetica nel condominio: come ottenerla con 5 accorgimenti

 

I cinque consigli che andremo ad elencare qui di seguito permettono di risparmiare sia in termini di energia elettrica, sia termica. Attraverso l’ottimizzazione dell’utilizzo di corrente elettrica, eliminando i comportamenti che causano gli sprechi e riducendo le dispersioni termiche all’interno del condominio è possibile rendere l’intero edificio più efficiente e conveniente.

 

Uno spreco comune che, inevitabilmente, fa aumentare la spesa condominiale è la gestione errata del riscaldamento condominiale. Una gestione che può far aumentare di molto le bollette mensili. Se non si possiede nel condominio un amministratore è possibile farsi affiancare da una società per trovare un amministratore condominio Roma, Torino o in qualsiasi altra città vi troviate.

 

Ad oggi, è consigliato installare dei pannelli fotovoltaici su tutti gli edifici per autoprodurre energia elettrica, ottenendo anche la possibilità di detrarre i costi grazie al superbonus 110%.

5 accorgimenti per il risparmio energetico in condominio

 

  1. Migliorare l’isolamento termico dell’edificio

 

Negli edifici vecchi è importante realizzare interventi di ristrutturazione mirati ad un adeguato isolamento termico, perché possono far risparmiare in bolletta e ridurre fino al 35% le dispersioni di calore. È possibile fare interventi sui serramenti, sul tetto o sull’involucro esterno dell’edificio.

 

  1. Utilizzare un’illuminazione a LED

 

Sostituire tutte le lampadine con delle lampadine LED di ultima generazione, in tutti i piani del condominio e anche nei garage, può comportare grandi vantaggi e risparmi in bolletta. La lampadina LED è considerata una lampadina a basso consumo ed è particolarmente adatta per le illuminazioni prolungate.

 

  1. Contabilizzare il calore in modo individuale

 

Ogni soggetto presente nel condominio deve misurare i consumi di calore del proprio appartamento, perché la contabilizzazione individuale permette di avere un calcolo effettivo delle spese di riscaldamento di ogni nucleo famigliare. In questo modo ogni famiglia si responsabilizza e non spreca energia durante le attività quotidiane.

 

  1. Installare un impianto fotovoltaico

 

Come anticipato già nel precedente paragrafo, un impianto fotovoltaico permette di ottenere un ottimo risparmio in termini di energia. In questo modo è possibile autoprodurre energia pulita e massimizzare il consumo.

 

  1. Utilizzare un impianto di termoregolazione

 

Utilizzare un impianto di termoregolazione permette di risparmiare circa il 10% in più rispetto a quando si utilizza un impianto tradizionale. Questi particolari impianti, infatti, permettono di regolare la temperatura per luoghi e per orari, disattivando il riscaldamento negli orari notturni, ad esempio, oppure negli orari meno trafficati.