VITERBO – Il Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria, area territoriale di Viterbo. nell’ambito delle attività dell’alternanza scuola-lavoro, ha organizzato l’incontro “A lezione di impresa”, che si è svolto oggi alle ore 11.30 presso l’Istituto scolastico “ Francesco Orioli” di Viterbo.

Un’occasione di contatto tra i giovani imprenditori e le scuole, che ha avuto come tema i concetti generali della cultura di impresa e dell’etica nell’imprenditoria. Alla manifestazione hanno partecipato Sergio Saggini, presidente Piccola Industria di Unindustria area territoriale Viterbo e Marco Piastra, che ha illustrato ai ragazzi la genesi di una startup.

Nel corso dell’appuntamento sono stati spiegati ai ragazzi della scuola i concetti base del fare impresa, dall’organizzazione aziendale al business plan, dal marketing all’organizzazione, passando per la ricerca del personale, la valutazione delle competenze, le relazioni con il territorio, i rapporti con clienti e fornitori, i valori di impresa. Per Stefania Palamides, presidente di Unindustria area territoriale Viterbo “l’alternanza scuola–lavoro è importante perché dopo il mondo della famiglia e quello scuola, il futuro e il progetto di Paese si costruiscono nelle aziende, nelle imprese di servizi e di prodotto. Ricordiamo che siamo il secondo Paese industriale d’Europa. È nelle fabbriche e nelle aziende che si crea il benessere delle nuove generazioni ed è positivo che ci sia già questo contatto. Avere scuole e ragazzi che entrano nelle fabbriche per un percorso educativo e formativo e nel contempo avere imprenditori che entrano nelle scuole diventa una sana contaminazione di un Paese che vuole investire nel futuro”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email