Il codice LEI (Legal Entity Identifier), è un codice alfanumerico univoco di 20 caratteri basato sullo standard ISO 17442.

Il codice serve per identificare un’identità legale (persona giuridica) e viene attribuito su richiesta a tutti gli enti che partecipano in una transazione finanziaria per essere riconosciute globalmente.

All’interno del codice troviamo: la ragione sociale, sede principale, sede legale e informazioni sulla struttura di titolarità.

Ogni ente finanziario che avesse intenzione di partecipare nella compravendita di strumenti finanziari come azioni, obbligazioni o titoli dev’essere registrato.

La LOU (Local Operating Unit) è l’ente a carico dell’assegnazione del codice LEI di far rispettare e raccogliere le dovute informazioni a seconda del tipo di società e delle normative vigenti in un determinato territorio.

 

A cosa serve il codice LEI?

Il codice LEI serve a identificare legalmente in maniera univoca ed esclusiva un ente finanziario, lo stesso ente non può essere in possesso di più di un codice e una volta terminata l’attività, lo stesso codice non può essere trasferito ad un’altra persona giuridica.

 

La funzione principale nell’introdurre un registro e quindi un codice LEI è la trasparenza, garantire un accesso pubblico ai dati disponibili e quindi garantire che non ci sia un uso diverso dall’interesse pubblico in ambito finanziario.

Il registro permette inoltre di ridurre il tempo di gestione del cliente e permetterebbe maggiore tracciabilità durante una transazione. Tutti i dati forniti contengono informazioni importanti in termini di sanzioni legali e autenticità: i parametri fondamentali che guidano gli investimenti finanziari.

 

Come fare richiesta

La documentazione necessaria per poter ottenere il codice LEI varia a seconda del tipo di società richiedente. I documenti più comuni, ma non esaurienti sono:

 

  • Codice fiscale
  • Denominazione
  • Nome del fondo
  • Numero albo del fondo
  • Codice comparto
  • Codice fiscale del gestore del fondo
  • Informazioni sulla struttura societaria
  • Indirizzo, PEC

 

Data la quantità e diversificazione dei documenti di supporto richiesti, spesso una persona giuridica si affida ad un intermediario.

I costi sono contenuti ed è possibile fare una richiesta per 1, 3 o 5 anni ottenendo condizioni piú vantaggiose ovviamente rinnovando per più tempo, basta infatti compilare un formulario e fornire la relativa documentazione.

In questo caso sarà l’intermediario a fornire tutta la documentazione ricevuta alla LOU e a farsi carico di richiedere ulteriori dettagli nel caso in cui ci fosse bisogno.

 

Informativa finanziaria

Questa disciplina studia l’insieme delle modalità utilizzate per rendere fruibili informazioni di carattere economico a terze parti ed investitori.

Il sistema deve garantire l’attendibilità, l’affidabilità, l’accuratezza e la tempestività dell’informativa societaria in tema di financial reporting e la capacità dei relativi processi aziendali di produrre tale informativa in accordo con i principi contabili.

 

La legge infatti prevede che nei documenti contabili periodici venga inserita l’informativa finanziaria di un determinato ente, ovvero l’insieme di tutte quelle informazioni e dati di carattere finanziario e non, col fine di monitorare e correggere eventuali errori.

Questo processo ci permette quindi di comprendere:

  • l’identità economica, finanziaria e patrimoniale dell’impresa e tutti i risultati che sostengono la validità del modello imprenditoriale prescelto
  • il posizionamento aziendale che definisce la sostenibilità finanziaria del modello di imprenditorialenel medio-lungo termine
  • l’orientamento strategico
  • la stima dei risultati attesi: gli obiettivi economici, patrimoniali e finanziari che possono essere raggiunti grazie alla strategia

Tutte queste informazioni consentono agli enti finanziari di consolidare le proprie relazioni con i propri investitori e clienti, contribuendo alla creazione di un valore per gli azionisti. Le regole, le politiche, i comportamenti, le procedure e la struttura di una società nonché la gestione e la monitorizzazione dei principali rischi oltre ad un indirizzamento al conseguimento degli obiettivi aziendali, ci fanno scegliere una persona giuridica rispetto ad un’altra.

Al giorno d’oggi ovviamente viene presa molto in considerazione dal mercato bancario l’azienda che presenta una situazione patrimoniale e finanziaria sana, rispetto ad una che presenta il normale documento redatto in forma abbreviata, composta dalla nota integrativa e il prospetto contabile.

La raccolta di tali dati implementati al registro del codice LEI, ci permette quasi meticolosamente di avere un panorama completo sull’andamento economico di una società e di scegliere con chi fare affari.