VITERBO – Manca ancora un mese all’introduzione dell’ordinanza per i mesi invernali, ma per gli automobilisti è già cominciata la preparazione al freddo che tra pochi giorni colpirà l’Italia. Pochi accorgimenti per chi transita abitualmente su strade non così colpite dal gelo e dalle intemperie, decisamente più attenti devono essere, invece, coloro che viaggiano per lunghi tratti o che solitamente percorrono manti stradali a forte rischio. Il cambio delle gomme non è infatti soltanto un suggerimento, ma è un vero e proprio obbligo in determinate regioni d’Italia, mentre in altre zone è sufficiente avere a bordo le catene da neve per evitare pericoli e spiacevoli sorprese.

Con le temperature destinate ad avvicinare gli 0 gradi centigradi e le prime abbondanti piogge di stagione, la tenuta di strada potrebbe risultare fortemente compromessa, e in tal senso acquistare gomme auto per l’inverno può essere la mossa giusta: il portafoglio potrebbe risentirne, ma in compenso si guadagna in termini di sicurezza per chi occupa l’abitacolo e per l’ambiente circostante. La normativa vigente in Italia prevede che gli automobilisti siano obbligati a montare pneumatici da neve dal 15 novembre fino al 15 aprile. In alcune condizioni climatiche particolari, però, gli enti locali possono adottare anche misure per discostarsi dalla regolamentazione canonica, ma in tal caso dovranno comunicare il cambiamento sia attraverso la segnaletica che tramite apposite campagne a mezzo stampa.

C’è poca scelta, dunque, per gli automobilisti, che però per rispettare la normativa possono anche dotarsi di pneumatici all season. Una scelta differente rispetto alle gomme invernali, ma comunque conforme al testo di legge: in questo caso a risentirne saranno le prestazioni medie, ma il prodotto Mud+Snow – ossia fango e neve – è studiato sia per resistere alle temperature più rigide grazie a scanalature pronunciate che evitano anche il fenomeno dell’aquaplaning, sia a quelle più elevate del periodo estivo. L’alternativa più economica sono le catene da neve, ma in tal caso la scelta potrebbe rivelarsi infelice, soprattutto per coloro che vivono nelle regioni a più alto rischio di nevicate. La scelta resta comunque complicata: bisogna infatti scegliere bene il kit, in modo tale che la catena abbracci totalmente lo pneumatico su tutto il suo diametro e sia in grado di coprire l’intera spalla. Capitolo a parte è riservato per le auto sportive, per le quali le case produttrici hanno pensato a particolari catene che siano in grado di resistere alle situazioni più estreme. Per evitare di incorrere in sanzioni più o meno gravi, l’automobilista deve informarsi attraverso quanto pubblicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e del Trasporti e attenendosi a quanto riportato sul libretto di circolazione del veicolo. In tal senso, l’ausilio del concessionario può essere decisivo per mantenere condizioni di aderenza ideali anche durante i mesi più freddi.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email