Giusto il pareggio nel derby laziale del girone H tra Wiplanet Montefiascone e Academy Nettuno, che forse soddisfa più gli ospiti, che possono festeggiare la prima vittoria assoluta nella massima serie solo all’ultimo inning della seconda partita.

Il WiPlanet Montefiascone ha chiuso i conti in gara1 in due attacchi: al 4° con Passa che ha fatto segnare Ceppari e al 5° con tre doppi di Gomez, Carletti e De Simone (grandi partite le sue; il giovane ricevitore di Chieti si sta mostrando un eccellente acquisto) che sono valsi quattro punti. Montefiascone ha vissuto invece una mattinata tranquilla in difesa, per merito di Maurizio Andretta (8 RL, 3 BVC, 12BB, K14), e di Michele Carletti (1 RL, 2 BVC, 0BB, 0 K), chiudendo con 9 valide e 2 errori contro 5 valide e 1 errore dei nettunesi.

Nella partita del pomeriggio i giovani nettunesi (7 valide e 0 errori contro 1 valida e 4 errori) hanno mostrato un’ottima difesa e così hanno brindato ad un successo arrivato all’ukltimo inning, dopo un lungo periodo sull’1 a 1, tenuto in equilibrio dai lanciatori Polanco (7RL, 5BV, 3 B, 6 K) e Ronmel Gonzalez, che ha lanciato una partita completa firmando una one-hit con 10 kappa.

La squadra falisca nel pomeriggio ha giocato male, nervosa, e l’unica valida con 4 errori non potevano portare ad un risultato diverso, anche se sull’1 a 1 il punto nettunese era arrivato solo per un errore difensivo.
Bisognerà lavorare in settimana soprattutto per ridurre i problemi emersi, in modo da presentarsi al meglio al ritorno con il Paternò, sempre in casa sabato pomeriggio alle 15,30 e domenica alle 10 e rifarsi delle sconfitte arrivate in Sicilia, che hanno lasciato amaro in bocca.

Il Nettino 1945 mostra tutta la sua forza nel scontro al vertice e mantiene il punteggio pieno dominando in casa il Paternò per 17 a 0 e 10 a 0, firmando due shutout con un line-up che ha demolito i pitcher siciliani, con tredici valide e ben cinque fuoricampo.
Alla fine dell’andata possiamo fare il punto sulle classifiche degli 8 gironi, le cui vincenti passeranno alla fase che porterà alle finali scudetto, mentre le altre 24 squadre si incontreranno in gironi da 6 ( ancora da definire, con i giallo-verdi che sperano di evitare una seconda trasferta in sicilia) dove l’ultima classificata retrocederà in serie B.
Le favorite Parma, Bologna, Macerata, S. Marino, Godo e Nettuno 1945 sono imbattute e sembrano lanciate verso la fase finale, mentre più incerta è la situazione del girone C, dove il Collecchio è primo con 8 vittorie e due sconfitte, seguito dal Modena con 4 sconfitte. Completamente fluida è la situazione del girone B, guidato dal Cagliari con 1 sconfitta, seguito dal Brescia con 2 e dal Senago con 3.

Sconfitta netta anche per la squadra del WiPlanet serie C, 17 a 10 nel derby con il Rams, mostrando però un passo indietro rispetto alle precedenti promettenti gare.
È arrivata invece la prima vittoria dell’U15, 9 a 6 ad Acilia contro il Cali Roma, che ha reso felice il manager Fortunati: “Bellissima partita – ha dichiarato – siamo stati sempre in vantaggio. Quando gli Aciliani si sono fatti sotto sul 6 a 5 abbiamo segnato tre punti e poi abbiamo messo in mostra una splendida difesa che ha fatto entrare un solo punto. Continuiamo così e ci saranno altre soddisfazioni. In poche parole oggi i ragazzi sono stati una grande squadra”