Una gara casalinga tutta da dimenticare quella giocata oggi dal Montefiascone davanti al proprio pubblico uscito dallo stadio abbastanza deluso sia per il risultato negativo con il due a zero subito, sia per lo spirito con cui i ragazzi di Centaro hanno affrontato e condotto la gara.

Ad onor del vero va detto che il campo era un acquitrino al limite della praticabilità e, a tratti, una fastidiosa pioggia è seguitata a cadere peggiorando ancor più la situazione, per cui, giocare a certi livelli è stato veramente impossibile ma queste stesse condizioni esistevano anche per la formazione ospite di mister Graniero.

La gara dai primi minuti fino al trenttottesimo, è stata molto equilibrata con le due formazioni attente a studiarsi senza concedersi troppi spazzi per cui risultava piacevole a vedersi tenendo conto dei continui cambiamenti di fronte e le diverse occasioni da rete che si venivano a creare.

Sotto il profilo tecnico, va sottolineato che, ancora una volta c’è da addebitare la totale responsabilità della prima rete degli ospiti al portiere locale Silvestri. Questi al trentottesimo, sul lato destro dell’area di rigore, lontano dalla porta, prima ha chiamato insistemente la palla, poi, lasciatagli dal difensore, non è stato capace di farla propria, facendosela scappare dalle mani; ne ha approfittato il difensore ospite De Felici, in quel momento in avanti, per metterla entro la porta lasciata sguarnita dal portiere. Una rete che, per come si è verificata, con più accortezza del Silvestri, si poteva certamente evitare.
Gli ospiti, passati, così fortunatamente, in vantaggio, hanno preso spirito per cui si sono fatti più intraprendenti mentre la formazione locale, non solo ha accusato il colpo ma si è abbastanza disorientata, correndo altri seri rischi di prendere goal in altre due occasioni. Dopo due minuti di recupero, tutti a prendere un te caldo con gli ospiti in vantaggio per una rete a zero.

Al ritorno in campo, per la seconda frazione di gioco, ci si aspettava una reazione da parte della formazione locale che però incappava nella fitta maglia messa in atto dagli ospiti non riuscendo, così, ad essere pericolosa se non in due occasioni malamente sprecate. Il Canale Monterano voleva chiudere la gara, il fondo del campo diveniva sempre più fangoso così anche il controllo della sfera e la costruzione del gioco, specialmente per la formazione locale, diveniva sempre più difficile. Al ventiquattresimo la doccia fredda che tagliava letteralmente i piedi ai ragazzi di Centaro allorchè, con un magistrale colpo di testa, su azione d’attacco, Marani raddoppiava per i suoi. Con questa rete praticamente si è chiusa la gara. I locali hanno provato a reagire ma la tattica attuata non si rivelava essere quella giusta, mentre mister Centaro tentava il tutto per tutto effettuando le cinque sostituzioni previste che però non aggiungevano nulla, di nuovo al gioco.

Il direttore di gara concedeva tre minuti di recupero poi tutti sotto la doccia con i tre punti in tasca al Canale e tanto amaro in bocca per il Montefiascone; tuttavia il campionato è ancora lungo per cui c’è tutto il tempo per recuperare visto che il primo obiettivo di questa giovane formazione è mantenere la categoria.

Montefiascone: Silvestri; Citilica, Delle Monache; Nardecchia, Zolla, Buratti; Battisti, Jadama, Davidenkovs, Rocchetti, Chiarolanza. A disp.: Chicca, Renzi, Minciotti, Brachino, Frateiacci, Santos, Selvi, Guidozzi, Karafili. All. Centaro.
Canale Monterano: Agostini; D’Ottavi, De Felici; Martorelli, Zappellini, Montironi; Lubas, Trifelli, Gentili, Biagiotti, Marani. A disp.: Rasicci, Santini, Polito, Vinci, Crescimbeni, Tasselli, Mazzara, Antonelli, Mendola. All. Graniero.
Arbitro: Sig. L. Falcomata(RM2). Ass.ti Sciotti e Rganelli(RM19).
Marcatori: 38° pt De Felici(CM); 24° st Marani(CM).

 

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email