Rocca dei Papi

Un pomeriggio dedicato al lago di Bolsena in tutte le sue espressioni culinarie, artistiche e culturali. Un appuntamento con associazioni, imprenditori del settore della ristorazione e dell’accoglienza per valorizzare il territorio e i prodotti della tradizione gastronomica. È stato il Focus Point organizzato dal Flag Lago di Bolsena, che si è tenuto mercoledì 4 marzo, all’Enoteca provinciale Tuscia, nella suggestiva cornice della Rocca dei Papi di Montefiascone.

“È stata una celebrazione della cucina dedicata al pesce del lago di Bolsena e delle storie, delle culture e delle tradizioni di questo territorio – afferma la presidente del Flag Lago di Bolsena Bruna Rossetti -. Attraverso i “piatti di lago”, preparati dai ristoratori del territorio, entusiasti dell’iniziativa, siamo riusciti ai raccontare proprio tutte queste eccellenze, che sono anche la più nostra grande ricchezza”. L’evento, patrocinato dal Comune di Montefiascone, si è aperto con la presentazione del video ufficiale del Flag Lago di Bolsena a cui è seguita la degustazione dei prodotti di lago.

“Giorno dopo giorno, il Flag del Lago di Bolsena sta dimostrando con i fatti – ha dichiarato l’assessore del Comune di Montefiascone Massimo Ceccarelli – di essere un’eccezionale strumento per la valorizzazione di questo nostro territorio”. A chiusura, le conclusioni della presidente Rossetti, che ha presentato una relazione sulle tante iniziative di promozione e valorizzazione del territorio messe in campo e sui progetti futuri ai quali il Flag Lago di Bolsena sta già lavorando.

“Come le lezioni dei corsi di “Piatti di lago” che hanno entusiasmato e conquistato i partecipanti, trovando consensi unanimi tra i ristoratori, per la capacità di narrare un territorio custode di bellezze ambientali e artistiche ancora intatte, attraverso prodotti tipici e piatti che mettono al centro la cucina di lago. – dichiara la presidente del Flag Lago di Bolsena –. L’evento del 4 marzo era rivolto agli addetti che operano nel settore della ristorazione e dell’accoglienza, per incoraggiarli a valorizzare questo patrimonio e diffonderne la conoscenza. Sempre più spesso infatti i turisti, oltre a viaggiare per scoprire la storia e la cultura del nostro Paese, vogliono conoscere e assaporare anche e soprattutto le eccellenze della cucina italiana”.