MONTEFIASCONE – La piccola barca dell’AS.VO.M., sempre pronta sulla riva a salpare per il mare, ora, spinta dalla riva verso il largo da Sua Ecc.za il Prefetto Dott. Giovanni Bruno, al quale va tutta la riconoscenza dell’AS.VO.M. intera e mossa dai remi e dalle vele in mano ai tanti volontari che la compongono, ha preso il largo e, a vele spiegate, sia accinge a solcare ogni mare. AS.VO.M., noi volontari in Te abbiamo creduto sempre e comunque, anche nei momenti più difficili. Ma oggi siamo qui, lieti e fieri di essere con te.

Oggi ogni nostra fatica e preoccupazione ci viene ripagata, ed è per noi fonte di gioia. Gli alberi delle tue vele sono ben visibili per i mari che inizi a solcare. Piccola barca dell’AS.VO.M. oggi sei divenuta un transatlantico e nessun onda, per quanto grande ed avversa, potrà impedire il tuo solcare i mari.

AS.VO.M.! il tuo container refettorio, con i suoi circa dieci tavoli da quattro posti ciascuno, è a disposizione degli uomini della prestigiosa istituzione dei Vigili Del Fuoco d’Italia, più specificatamente del Comando Provinciale di Viterbo. Questi uomini, completamente a servizio della comunità per loro libera scelta di vita, in un momento come questo, che si sono trasferiti nella nuova caserma hanno avuto necessità della tua presenza, della tua disponibilità.

AS.VO.M.! anche la nuova struttura della cucina mobile ha seguito la stessa destinazione del container, ed ora, insieme, l’uno e l’altra, fusi in una unica realtà, sono a disposizione del corpo dei Vigili del Fuoco. Li rimarranno per diverso tempo. Un’accoppiata unica dal facce poliedriche, nelle quali cucina dei cibi e consumazione dei medesimi, saranno sotto la Tua bandiera. E’ la prima volta che accade nella storia della nostra amata Nazione Italia che una piccola Associazione come Te, AS.VO.M., effettua un così nobile servizio.

Il Direttivo AS.VO.M. presieduto dalla presidente Claudia Ciampicotto, supportata dal suo Vice Tonino Fiani, in piena e totale sinergia con il comandante dei Vigili del Fuoco, Ing. Giuseppe Capuano ed il Suo staff, al quale va tutta la cordialità dell’AS.VO.M., su iniziativa del sig. Prefetto, si sono subito trovati in perfetto accordo su questa operazione e oggi, dopo vari incontri, vari chiarimenti, stilati ed ufficialmente firmati tutti i relativi documenti, tanta collaborazione è divenuta realtà. Il Tuo nome ha iniziato a risuonare e sempre di più verrà conosciuto nelle supreme stanze del Ministero.

E’ vero, pur immessati in questa nuova avventura, non rinuncerai mai ad essere presente sul territorio, per seguitare a servire, con quella dedizione che ti contraddistingue, i cittadini di Montefiascone dei quali sei Figlia e Madre. I Tuoi volontari saranno sempre pronti, in ogni momento che ci sarà la necessità del loro prezioso lavoro, del loro costante aiuto, della loro umana presenza. I Tuoi volontari ci sono. Verranno meno queste due strutture, ma tutto il resto del parco mezzi, come ora, è e rimarrà a completa disposizione delle necessità dei cittadini di Montefiascone e della prestigiosa Colonna Mobile Regionale di Protezione Civile, della quale fai orgogliosamente parte.

L’intera città di Montefiascone dovrà solo che essere fiera di avere quest’Associazione che, con l’impegno, altamente qualificato e professionalmente molto preparato dei Suoi Volontari, molto spesso ha portato e porta alto il Suo nome, e, oggi, si è superato ogni limite. Montefiascone-AS.VO.M. un binomio, una grande realtà a servizio anche delle Istituzioni com’è il Corpo dei Vigili del Fuoco.

Piccola barca dell’AS.VO.M., sei tanto grande e tanto vali che la tua conoscenza ormai risuona per ogni dove, e se è vero che chi ti dovrebbe valorizzare e portare in pianta di mani, forse ti tiene nella dovuta considerazione, non temere poiché, la tua validità e grande efficienza è a tutti nota e si completa da gli alti apprezzamenti che, quasi quotidianamente, nei tuoi con fronti, si elevano da ogni parte della provincia, della Regione dell’Italia intera.

Tutti sanno dell’alta e totale professionalità dei tuoi Volontari. Per questo hai potuto iniziare questo viaggio che ti porterà lontano. E non ti preoccupare poiché, ancora una volta, si verifica l’aneddoto. Nessuno è troppo profeta in casa propria.

Pietro Brigliozzi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email