ACQUAPENDENTE – In merito al termine di pagamento Tari anno 2014, i consiglieri della lista civica di minoranza Franco Ferri, Alessandro Brenci, Aldo Bedini, Sergio Iacoponi inviano una dettagliatissima nota informativa al Sindaco Alberto Bambini: “Con Deliberazione di Giunta Comunale N° 17 del 21 Gennaio”, sottolineano, “il Comune di Acquapendente ha stabilito che il pagamento dell’importo dovuto dal contribuente a titolo di tassa sui rifiuti anno 2014 a seguito dell’attività di verifica intrapresa dovrà essere regolarizzato entro trenta giorni dalla data di elaborazione calcolo bolletta.

 

Tutto questo attesa la necessità ed urgenza di individuare tutti i soggetti obbligati al pagamento della stessa e considerati i necessari tempi di analisi e verifica dei dati in possesso e trasmessi dagli altri uffici, oltreché per il contradditorio con il contribuente. A Nostro parere, la disposizione succitata non può essere completamente adeguata alla definizione delle varie posizioni ritenute irregolari, soprattutto per una questione di giustizia nei confronti dei contribuenti che hanno provveduto nelle varie scadenze rateali preventivamente stabilite a pagare quanto dovuto per il titolo in questione. Riteniamo pertanto, che detta disposizione debba essere opportunamente integrata prevedendo la corresponsione degli interessi per ritardato pagamento in tutti i casi di riscontrata buona fede, mentre in tutti i casi in cui è facilmente accertabile una vera e propria omissione, in specie se dolosa, dovrà essere prevista una adeguata sanzione.

 

Una modifica nel senso esposto non sarà solo un semplice atto di giustizia retributiva, ma costituirà a Nostro parere, un primo elemento per procedere ad una riduzione premiante della sostanziosa tariffa in atto, in specie nei confronti dei contribuenti onesti, ed uno stimolo tangibile per migliorare il raggiungimento della obbligatoria percentuale di raccolta differenziata, ad oggi accertata inferiore a quella degli anni precedenti”.

Commenta con il tuo account Facebook