“Chiesto l’annullamento del Consiglio comunale del 23 dicembre”

0

VETRALLA – “Mi sono recato stamattina in prefettura per sollecitare la richiesta di annullamento di consiglio comunale del 23 dicembre scorso. Seduta convocata arbitrariamente dal vice presidente del consiglio comunale su segnalazione della segretaria comunale sentito il sindaco.

 

Tale convocazione è avvenuta in mancanza di tre presupposti fondamentali (tutti evidenziati nella lettera), ma nonostante ciò la maggioranza di Aquilani e Bacocco ha avviato i lavori della seduta.

 

Avevo chiesto alla prefettura di Viterbo, già prima della seduta del 23 dicembre, nella persona della dottoressa Amalfitano, di dare un parere scritto sulla vicenda. Nonostante i miei 4 solleciti, ad oggi non ho avuto risposta. Mi sono arrivate voci sul fatto che la prefettura non sia competente nelle questioni di legittimità. A questo punto, se risponde a realtà questa voce, mi domando come mai vi siano altri casi di annullamento di consigli comunali e relative delibere da parte di altre prefetture.

 

Stamani ho chiesto l’annullamento della seduta del 23 dicembre o la risposta scritta da parte della prefettura. Credo che vi siano fondati motivi per ritenere illegittima anche la convocazione del consiglio del 3 marzo”.

 

Giuseppe Venanzi
Ex presidente del consiglio comunale di Vetralla

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.