VITERBO – Esattorie, nuovo incontro a Palazzo dei Priori lo scorso venerdì tra il vice sindaco Luisa Ciambella, il ragioniere capo del Comune di Viterbo Stefano Quintarelli, sindacati ed ex lavoratori. Meno di un mese dal precedente incontro in cui si era discusso del bando per l’affidamento del servizio di riscossione.

 

“Ho voluto incontrare di nuovo gli ex dipendenti di Esattorie – ha spiegato l’assessore al bilancio e ai tributi di Palazzo dei Priori Ciambella – per informarli e aggiornarli personalmente a seguito dell’impegno che mi ero presa meno di un mese fa: ovvero confrontarmi con Anci Ifel per capire se eventuali modifiche sulla fiscalità potevano o meno mettere a repentaglio la validità del bando. Nessuna ripercussione a quanto pare. Il bando per l’affidamento del servizio di supporto all’ufficio tributi verrà quindi pubblicato in tempi ragionevoli. Come già anticipato in occasione del precedente incontro, la pubblicazione della gara farà seguito all’approvazione del bilancio di previsione. Calendario alla mano e salvo imprevisti, l’affidamento del servizio avverrà con molta probabilità entro l’estate. Mi rendo conto e comprendo perfettamente la precaria situazione che stanno vivendo gli ex lavoratori di Esattorie insieme alle loro famiglie; ora più che mai, dal momento che ad aprile non avranno più alcuna tutela”.

 

A questo proposito il vice sindaco, da sempre impegnata in questa battaglia accanto ai dipendenti di Esattorie, invita tutti a non cedere al pessimismo. “Proprio in questa fase ancora più delicata – aggiunge l’assessore – è più che mai necessario tenere alta la guardia. Stiamo comunque seguendo un percorso. Un percorso partito dal nulla, creato sulle macerie di Esattorie. Oggi abbiamo un progetto che sta prendendo forma e che, ci auguriamo tutti, vada in porto nei tempi e nelle modalità programmate”. Ma non è tutto. Nel recente incontro a Palazzo dei Priori, l’assessore Ciambella ha accettato di portare avanti anche un’altra battaglia. “Per quanto riguarda la gestione del coattivo – spiega ancora il vice sindaco – si procederà con la costituzione di un consorzio, composto da personale Equitalia ed Agenzia delle Entrate che provvederà alla riscossione di tutti quei tributi non pagati dai contribueti a scadenza naturale. Su questo fronte, con la collaborazione e la consulenza di esperti, tenteremo di individuare un appiglio giuridico al quale appellarci, per consentire il riassorbimento degli ex dipendenti Esattorie all’interno di tale consorzio. Come vice sindaco, ma anche come componente nazionale del direttivo Anci, sosterrò questa possibilità. Non sarà facile e non abbiamo certezze, ma tenteremo comunque”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email