REGIONE – “Il protocollo firmato oggi dai Presidenti delle Regioni Lazio e Umbria è un atto strategico per la politica e per i cittadini di queste regioni. Importantissima l’azione sulla sanità per dare servizi migliori e più equilibrati sui nostri territori, fondamentale l’intesa per il rilancio del turismo e dell’economia puntando sul territorio e sulle sue eccellenze come storia, paesaggio,  natura e parchi, piccoli borghi, enogastronomia, antichi collegamenti viari che si coniugano alla perfezione tra di loro”. Commenta così Cristiana Avenali, Consigliera del gruppo Per il Lazio, il Protocollo con l’Umbria per i servizi integrati in tema di turismo e sanità, siglato oggi dai governatori Zingaretti e Marini.

 

“In particolare – spiega la Consigliera – avere una visione unitaria di valorizzazione della “Via dell’Acqua” costituita dalla Valle del Tevere rappresenta veramente l’unica possibilità per rilanciare un ecosistema bellissimo e complesso da proteggere ma anche da potenziare e sviluppare. Non possiamo pensare infatti di fare interventi di contrasto al rischio idrogeologico, per prevenire le alluvioni, confinandoli nel Lazio senza tener presente quello che succede a monte. Così come azioni integrate trovano più facilmente fonti di finanziamento europee per la loro realizzazione, che possono incrementare quelle a disposizione con i fondi strutturali”.

 

“La gestione integrata del Tevere, dal punto di vista turistico ma anche idrogeologico e naturalistico, è l’oggetto di un protocollo d’intesa al quale sto lavorando con l’Assessore Refrigeri, da sottoscrivere con le 5 Regioni interessate dal corso del fiume, a cominciare dall’Umbria e dalla Toscana, e l’accordo firmato oggi è il presupposto necessario. Anche la proposta di legge regionale (n. 160/2014) che ho presentato per l’istituzione di un Parco Interreggionale del Fiume Tevere ha lo stesso obiettivo”.

 

Conclude Avenali: “Con questa intuizione sull’ integrazione delle politiche tra più Regioni il Presidente Zingaretti conferma ancora una volta con i fatti, la validità della politica innovativa che sta portando avanti per rilanciare la Regione Lazio”.

Commenta con il tuo account Facebook