TARQUINIA – Il consigliere comunale Maurizio Leoncelli autore di una pessima figura. Afferma che la strada del Pidocchio è “fuorilegge”, ma dimentica di sottolineare due piccoli, ma proprio piccoli, aspetti. Il primo è che i lavori di messa in sicurezza della strada del Pidocchio sono in procinto di partire e, quindi, su quali basi può fare le sue considerazioni.

 

Il secondo, molto grave, è che il consigliere Leoncelli partecipò alla riunione dello scorso 10 giugno con SAT, proprio sulla strada del Pidocchio, firmando, e quindi accettando, il verbale in cui s’indica come priorità assoluta “la realizzazione a regola d’arte delle strade vicinali denominate del Pidocchio e Vallilarda… con le seguenti caratteristiche: larghezza dell’asfalto di ml 5, ml 0,50 di arginello (banchine) ambo i lati…”. Delle due l’una: o non ricorda di essere stato all’incontro e di aver messo nero su bianco il suo nome e cognome; o, più probabilmente, mal consigliato dai suoi fidati amici che di pessime figure se ne intendono, ha deciso di andare allo sbaraglio per avere un po’ di effimera visibilità, in questo tempo di campagna elettorale. Ho sempre notato grande pressappochismo da parte di Leoncelli, prima come consigliere di maggioranza, oggi, ancora di più, come esponente della minoranza.

 

Non bastano due foto, che lo immortalano con la fettuccia in mano, per essere un bravo consigliere comunale. Mi attendo, forse invano, una crescita in questo senso, sebbene in questi anni si sia mai messo in luce per proposte e iniziative.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email