VITERBO – “Il Partito Democratico viterbese sta affrontando il suo congresso provinciale. Come amministratori della Tuscia ci sentiamo parte integrante di questo percorso congressuale e vogliamo dare un contributo alla discussione.

La vittoria alle elezioni provinciali di secondo livello che ci ha portato ad eleggere Pietro Nocchi Presidente della Provincia di Viterbo, ci indica la strada da perseguire per la costruzione ed il rafforzamento di un partito inclusivo, radicato, in collegamento costante con i Sindaci e con i Consiglieri Comunali del Partito Democratico.

Gli enti locali sono il primo tassello dello Stato di fronte ai cittadini ma è necessario, oggi più che mai, ricostruire un modello territoriale di partito che in questi anni è stato indebolito.

Un partito che ritrovi nella programmazione e nella discussione sui temi e sulle istanze della cittadinanza e della politica, più che sulle persone, il suo spirito originario che dieci anni fa lo fece nascere come unione delle culture riformiste e progressiste di questo Paese.

Ogni giorno ci troviamo ad affrontare la quotidianità delle nostre città e dei nostri territori con i limiti delle risorse pubbliche, i problemi dei cittadini, primi tra tutti: il lavoro, la casa, l’acqua pubblica, i servizi sociali e sociosanitari; solo per citare i più cogenti.

E giacché non si tratta di questioni particolari ma assolutamente trasversali a tutta la nostra comunità, in una fase di crisi sociale ed economica che si autoalimentano, avremmo preferito un percorso congressuale unitario che ponesse al centro del dibattito queste priorità; concentrandoci sin da subito su un ripensamento sinergico del rapporto tra eletti, partito, territorio e comunità.

Le sfide che ogni giorno abbiamo di fronte necessitano di un confronto sui temi e una concordia di azione.

Questa è la chiarezza necessaria che serve alla federazione provinciale del Partito Democratico di Viterbo, non le alchimie correntizie che non interessano né noi, né la nostra gente e che allontanano da noi quanti siamo chiamati a rappresentare e che di certo non aiutano l’azione di noi amministratori.

Nel momento in cui siamo eletti, il nostro compito è quello di farci portatori delle istanze della comunità tutta non solo di chi ci ha sostenuto. Siamo certi che questo spirito di responsabilità del nostro agire la politica e la cosa pubblica, sia chiaramente manifesto nell’impostazione che Manuela Benedetti una volta eletta alla Segretario Provinciale del partito, darà al Pd.

Perché siamo convinti che con Manuela, che come noi ha all’attivo un importante ruolo nell’amministrazione del territorio e che conosce le difficoltà con cui quotidianamente ci dobbiamo misurare, possiamo ricostruire un partito davvero territoriale, una comunità politica vera dove iscritti, simpatizzanti, amministratori e cittadini tutti si possano ritrovare e confrontare e discutere per costruire insieme il futuro della Tuscia, finalmente volano dell’alto Lazio.

Per questi motivi, con convinzione e determinazione, sosteniamo la candidatura a segretario provinciale di Manuela Benedetti”.

Alessandrini Alessio – Presidente del Consiglio Comunale di Civita Castellana
Angelelli Gianluca – Sindaco di Civita Castellana
Bellavista Mauro – Vicesindaco di Acquapendente
Biagini Massimo – Sindaco di Farnese
Capotosti Silvia – Consigliere Comunale di Vignanello
Cappetti Massimo – Consigliere Comunale di Viterbo
Catarci Gianluca – Consigliere Comunale di Oriolo Romano
Cavalloro Claudio – Consigliere Comunale di Bagnoregio
Cimarello Luciano – Consigliere Comunale di Montefiascone
Coletta Franco – Consigliere Comunale di Blera
Cupelli Maurizio – Consigliere Comunale di Villa San Giovanni in Tuscia
De Iulis Tommaso – Consigliere Comunale di Civita Castellana
De Santis Giulia – Consigliere Comunale di Montefiascone
De Santis Manuela – Consigliere Comunale di Civita Castellana
Del Vecchio Marco – Sindaco di Faleria
Fiaschetti Camillo – Consigliere Comunale di Vejano
Fortunati Luisa – Consigliere Comunale di Tuscania
Garganti Giuseppe – Consigliere Comunale di Oriolo Romano
Gasparri Valentino – Sindaco di Lubriano
Ghaleb Diana – Consigliere Comunale di Vetralla
Ghinassi Angelo – Sindaco di Acquapendente
Giustini Francesca – Vicesindaco di Oriolo Romano
Giustiniani Edoardo – Sindaco di Cellere
Gnisci Enrico – Assessore Comune di Vignanello
Grasselli Vincenzo – Sindaco di Vignanello
Grassi Paola – Consigliere Comunale di Vetralla
Grego Stefano – Consigliere Comunale di Vetralla
Gregori Maurizio – Sindaco di Valleranno
Lacchini Maurizio – Sindaco di Marta
Lanzi Elisabetta – Consigliere Comunale di Civita Castellana
Lelli Nicoletta – Consigliere Comunale di Civita Castellana
Luzi Mirko – Sindaco di Castiglione in Teverina
Manini Emanuele – Assessore Comune di Canepina
Mazzoni Quinto – Consigliere Comunale di Montalto di Castro
Melaragni Roseo – Vicesindaco di Piansano
Menghini Ottorino – Vicesindaco di Blera
Minella Luigi – Assessore Comune di Vignanello
Moneta Aldo Maria – Sindaco di Canepina
Mongiardo Melissa – Consigliere Comunale di Viterbo
Mottura Giuseppe – Sindaco di Civitella D’Agliano
Novelli Lina – Sindaco di Canino
Orlandini Silvia – Assessore Comune di Canepina
Palozzi Maurizio – Consigliere Provinciale Viterbo
Pinzaglia Fausto Rosario – Consigliere Comunale di Graffignano
Piergentili Giancarlo – Consigliere Comunale di Fabbrica di Roma
Postiglioni Carlo – Consigliere Comunale di Vetralla
Quintarelli Mario – Consigliere Comunale di Viterbo
Radini Basilio – Assessore Comune di Vejano
Ranucci Anselmo – Consigliere Comunale di Tarquinia
Rinelli Alberto – Sindaco di Vejano
Serra Francesco – Consigliere Comunale di Viterbo
Tomasselli Giovanni – Consigliere Comunale di Bolsena
Tosini Flaminia – Consigliere Comunale di Vetralla
Troncarelli Alessandra – Assessore Comune di Viterbo
Valeri Paolo – Consigliere Comunale di Villa San Giovanni in Tuscia
Volpi Marco – Consigliere Comunale di Viterbo
Zezza Antonio Remo – Assessore Comune di Civita Castellana