“Desidero in prima battuta – Dichiara in una nota Di Pinto – ringraziare coloro che mi hanno espresso la loro fiducia proponendomi. Mi riferisco al Segretario Regionale, On. Francesco Zicchieri, e a tutto il Direttivo Regionale Lazio.

Nella mia attività professionale decennale ho cercato, con impegno e serietà, di essere concretamente di sostegno alle Micro, Piccole e Medie imprese, nonché a partner istituzionali, applicando progetti, strategie e modelli organizzativi volti al sostegno delle stesse nei processi di crescita qualificati con particolare riguardo al rapporto Banca-Impresa e alle istituzioni pubbliche.”

Per Di Pinto “Imboccare la strada dell’innovazione istituzionale e politica anche attraverso l’assegnazione meno statica delle cariche non è cosa facile, eppure il regolare rinnovo a più voci reclamato e soprattutto necessario per le nostre aziende e in generale per l’economia del territorio attraverso la valorizzazione di sani principi, sarebbe impensabile se ci fosse richiesto di essere solo professionisti e tecnici del settore.”

E conclude: “nella necessità di un pensiero che rilanci un nuovo ciclo, specificando che mai sono stato legato a movimenti e partiti politici, ritengo doveroso, da padre e da professionista, e necessario, da cittadino apportare il mio contributo umano e professionale al partito e al gruppo dirigenziale regionale, in quanto sono fermamente convinto che questa nuova classe politica possa realmente e concretamente ridare dignità, crescita economica e sociale, un futuro migliore ai nostri figli e alla nostra terra”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email