VITERBO – Massimo livello di allerta sull’utilizzo improprio dell’acqua termale, contrasto a pozzi abusivi, riorganizzazione del sistema termale spontaneo, riavvio di procedure per l’adozione di strumenti di tutela urbanistico-ambientale e coordinamento enti per impedire un uso scriteriato delle acque termali.…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteJoseph Daul e Antonio Tajani incontrano i movimenti giovanili dei partiti di centrodestra
Articolo successivo“Nati e cresciuti sotto lo stesso sole”: campagna di promozione dei mercati agricoli