REGIONE – “Esprimiamo profonda soddisfazione per essere riusciti, oggi, a trasformare le parole in fatti”, così dichiara Lucio Valeri, Segretario Regionale Ugl Autoferrotranvieri Lazio.

“Abbiamo provato in ogni modo a sensibilizzare le istituzioni sul tema sicurezza ed oggi, considerato il lavoro congiunto di tutte le province, con i Segretari di Roma, Paolo Scucchia, Frosinone, Massimiliano Cervini, Latina, Giuliano Errico, Viterbo, Massimiliano Leonelli, seguiti da vicino dal nostro Segretario Nazionale, ad oggi possiamo dire di aver ottenuto alcuni risultati concreti, grazie soprattutto ai lavoratori che hanno continuato a credere nella nostra testarda volontà”.

“Lo scorso 31 agosto abbiamo firmato, presso l’Assessorato ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio, un verbale di accordo sui temi della sicurezza, oggetto della vertenza che avviammo con le procedure del 20 aprile u.s., dichiarando sciopero su tutta la Regione Lazio, per sensibilizzare tutte le istituzioni coinvolte a promuovere e garantire la sicurezza per gli operatori e l’utenza del tpl nella regione Lazio. – continua Valeri – Denunciammo, infatti, il silenzio assordante delle istituzioni, che nell’indifferenza più totale hanno accolto le nostre azioni di sciopero. Poi ottenemmo ascolto dall’assessorato alla mobilità del Comune di Roma, infatti, con il quale abbiamo sottoscritto un accordo importante: su nostra indicazione è stato istituito un tavolo permanente sul tema sicurezza, insieme a tutte le altre organizzazioni sindacali, che proprio oggi ha avuto la sua prima convocazione, con l’apertura di un percorso di interventi volti ad individuare “tutti gli strumenti necessari alla tutela fisica e morale del personale front line”.

“Con l’intesa con la Regione Lazio – prosegue Valeri – in base alla quale saranno intraprese iniziative volte a salvaguardare la sicurezza, come la costruzione di un tavolo permanente anche congiuntamente a Roma Capitale, ci impegneremo ad individuare soluzioni condivise”.

“Alla luce di queste iniziative abbiamo deciso di differire il nostro sciopero programmato per il prossimo 17 settembre, conclude Valeri. Sono primi passi concreti volti alla salvaguardia della sicurezza degli utenti e dei lavoratori. Ora ci impegneremo ancora di più e vigileremo per far si che seguano fatti!!”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email