Che il centro destra Viterbese fosse suddito di Roma nelle scelte non è una novità, va così da sempre, anche questa volta dovremo attendere che a Roma decidano sul destino dell’amministrazione Arena con il giusto tempo, non siamo certo il primo problema dei big nazionali. Ma che si arrivasse – prosegue Luisa Ciambella, Capo gruppo PD del Comune di  Viterbooltre tutto ad avere un Sindaco fuggitivo non ha precedenti. Come una maggioranza, oggi pomeriggio, che fugge dalla città è irrispettosa e incomprensibile, perché non rispetta le Istituzioni e i cittadini“.

Il consiglio è l’unico luogo dove aprire, discutere ed eventualmente risolvere la crisi politico amministrativa, ma non si è voluto fare perché le ragioni di questa crisi devono restare un “giallo in salsa Viterbese”. Sarebbe veramente surreale credere che dietro a questa crisi ci siano delle transumanze da parte di chi concepisce l’impegno pubblico come un ruba bandiera costellato di selfie che si commenta da solo.

I Viterbesi non meritano secondo questi signori neanche di conoscere le reali motivazioni che hanno portato questa amministrazione a questo punto dopo solo 8 mesi caratterizzati da un’incuranza che non ha precedenti.

Commenta con il tuo account Facebook