Alle ore 21 la benedizione della statua di Santa Rosa, da parte del vescovo Lino Fumagalli, prima di essere collocata in cima alla Macchina.

Questa sera, il costruttore Fiorillo, come già fatto nel 2016, provvederà a collocare una corona di rose sulla statua della santa patrona che svetta sopra l’antica porta di accesso alla città.

Sabato 24 agosto, a partire dalle 20, torna a San Sisto un appuntamento ormai consolidato e apprezzato da molti viterbesi: quello con le penne all’arrabbiata offerte dal costruttore della Macchina di Santa Rosa. A contribuire all’iniziativa di Vincenzo Fiorillo e dello staff Edilonolo, il Red Rose Cafè con il vino, la Pasticceria Garibaldi con i bignè e Un sacco buono con il gelato. Alle ore 21, la Macchina verrà accesa per una prima prova dell’illuminazione.

Commenta con il tuo account Facebook