Il Sindaco entusiasta dopo la prima edizione di “Proceno in Salute”: «I Cittadini hanno gradito molto l’iniziativa»

Si è conclusa qualche giorno fa “Proceno in Salute”, l’iniziativa di prevenzione promossa dall’Amministrazione comunale del grazioso borgo dell’Alta Tuscia Viterbese con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio.

Gli eventi, a partecipazione gratuita, hanno spaziato dalle visite cardiologiche agli esami del sangue, passando per la ricerca del sangue occulto nelle feci, la visita dermatologica e l’esame dell’udito. Inoltre, si è svolto altresì un corso informativo di primo soccorso. “Siamo molto contenti – commenta il Sindaco Roberto Pinzi – perché la Cittadinanza ha risposto con una grande partecipazione e questo è segno del gradimento che ha riscosso l’iniziativa. Proceno non ha un ospedale né un centro medico e la popolazione è in gran parte anziana, per cui riteniamo di aver offerto un servizio importante, peraltro gratuito. Purtroppo, per motivi organizzativi, gli eventi sono stati a numero chiuso e quindi non siamo riusciti ad accontentare tutti, sebbene alcune iniziative (come le visite cardiologiche e gli esami del sangue) siano state replicate proprio per far partecipare quante più persone possibile. Colgo l’occasione per ringraziare il centro Abbadia Medica di Orvieto ed in particolare il Dott. Giampiero Giordano, la Croce Rossa di Viterbo e l’Istituto Acustico Maico, in particolare il Responsabile Roberto Scarano”.

Nell’ambito dell’iniziativa è stato anche acquistato un defibrillatore, collocato nella frazione di Centeno.