“Questa Festa dell’Albero è momento importante di educazione e condivisione, fondamentale anche nella diversificazione delle colture che mette in campo, in una pratica agricola benefica per clima, ambiente e sviluppo di buone pratiche naturali, in una produzione delle nocciole nel Lazio che diventi sempre più sostenibile”

Sulla riva del Lago di Vico, si è svolto, ieri 21 novembre, il principale appuntamento nel Lazio per l’edizione 2023 della Festa dell’Albero di Legambiente: grazie alla cooperazione tra il circolo “Legambiente Lago di Vico” con la CPN, Cooperativa Produttori Nocciole, arrivano sulle rive del Lago 1.000 nuovi alberi da frutto.

“Quest’anno abbiamo dedicato la giornata centrale della festa dell’Albero a una grande operazione, durante la quale arrivano mille nuovi alberi da frutto, di antiche specie locali da preservare – dichiarano Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio e Roberta Postiglioni presidente del circolo Legambiente Lago di Vico -. Mille alberi da frutto, dal pesco, al ciliegio, al susino, destinati alle aziende agricole presenti anche nella caldera del lago di vico, dove la coltivazione del nocciolo è predominante se non esclusiva, messi a dimora grazie all’impegno di una parte importante del mondo agricolo territoriale, significano una grande sensibilizzazione verso la cittadinanza, a partire dalle ragazze e dai ragazzi delle scuole e dei centri locali che hanno preso parte agli appuntamenti. Questa operazione rappresenta però, anche e soprattutto un impegno nuovo, frutto di un bel percorso tra mondo agricolo e ambientalista, nella diffusione di buone pratiche di tutela e rilancio della biodiversità: una spinta alla diversificazione delle colture, benefica per il clima, per l’ambiente e per lo sviluppo di buone pratiche naturali, in aiuto a una produzione della nocciola nel Lazio che diventi sempre più sostenibile.”

L’appuntamento infatti è nato da un percorso congiunto tra l’associazione ambientalista e la cooperativa agricola CPN (Cooperativa Produttori Nocciole), insieme alle scuole di Ronciglione, Caprarola e Carbognano e alla Riserva Naturale Regionale Lago di Vico. Erano presenti all’evento tra gli altri SETTIMIO DISCENDENTI  presidente della CNP, ALESSANDRO PONTUALE Commissario della Riserva Naturale Regionale Lago di Vico, ANGELO BORGNA Sindaco di Caprarola, MARIO MENGONI Sindaco di Ronciglione e una delegazione del Comune di Carbognano.