Cinque strutture appartenenti alla Riserva Naturale Monte Rufeno (Casale Tigna info 335-8425703), Casale S.Antonio (info 0763-716106 / 348-0576255 / 320-2391530) Casale Monaldesca (info 0763-476082 / 347-5308914), Casale Monte Rufeno (info 0761 – 1762219, 347-5100003, 339-4114141) e Casale Palombaro (9763-73442) entrano a far parte ufficialmente in questi giorni di metà Settembre nel progetto autunnale “#NaturaQuotidiana Camminare nei Parchi – #IncantaLazio – #ViviParchjidelLazio” redatto dalla Regione Lazio. “Invitiamo in questi giorni che precedono l’autunno”, si sottolinea in una nota informativa redatta dal portale ambientale dell’Ente. “a  Camminare nei parchi del LazioOstelli, rifugi, foresterie: nei parchi del Lazio sipuò soggiornare in luoghi imperdibili per gli amanti della natura e della contemplazione, pergli sportivi e gli escursionisti, o per chi semplicemente voglia assaporare il proprio tempo e riscoprire gli antichi ritmi di territori spesso poco conosciuti..Si può pernottare in un ostello facendo – in un periodo come questo – vacanze sicure e sorprendenti, alla scoperta di nuovi itinerari, degustando prodotti tipici e ammirando panorami indimenticabili intorno a laghi o foreste, visitando borghi e fortezze, castelli e abbazie, santuari e monasteri; tutti ricchi di storia, leggende e tradizioni. Quindi in cammino sulle antiche vie, alla scoperta della nostra identità”. Basta scorrere questa tabella,  che offre una selezione tratta dalle 100 aree protette della nostra Regione, per sperimentare un turismo diverso, dove tutto quello che serve sono un paio di scarponi e uno zaino.