MONTEFIASCONE – “È stato raggiunto il risultato del 74% di raccolta differenziata a Montefiascone”. Ad annunciare questo importante traguardo è il sindaco Luciano Cimarello: “Dai dati forniti dalla societàViterbo Ambiente (ditta appaltatrice del servizio di raccolta porta a porta in tutto il territorio comunale) attualmente a Montefiascone viene differenziato il 74% dei rifiuti. Questo è stato possibile principalmente della raccolta porta a porta e dall’impegno di tutti i cittadini che con pochi minuti al giorno differenziano i rifiuti inserendoli negli appositi mastelli che vengono poi ritirati a domicilio dagli addetti.

 

L’obiettivo, che credo sia fattibile e realizzabile, è arrivare a quota 80%. Sarebbe qualcosa di eccezionale”. “Questo risultato così importante -spiega Cimarello- ha un grande valore civile, ambientale e di rispetto nei confronti delle future generazioni e pone  Montefiascone tra i comuni più virtuosi della regione Lazio. L’obiettivo ora è di consolidare nel tempo i risultati raggiunti e di migliorarli arrivando a quota 80%. Per non perdere di vista questo obiettivo sarà fondamentale l’impegno di tutti i cittadini, delle famiglie, delle attività commerciali ed artigiani di Montefiascone.

 

L’amministrazione comunale è a fianco della cittadinanza, anche organizzando prossimamente incontri con i montefiasconesi per illustrare dettagliatamente i risultati ottenuti e le iniziative in cantiere. In particolare ricordiamo che è stato istituito l’Osservatorio verso Rifiuti Zero di cui fanno parte membri del consiglio comunale nonché rappresentanti della società civile con il compito di monitorare lo stato dell’arte della raccolta differenziata e di segnalare le eventuali criticità. Voglio rammentare che Montefiascone da quest’anno è anche membro dell’associazione Internazionale Zero Waste che ha come obiettivo ‘Rifiuti Zero’ per l’anno 2020”. “Ci prefiggiamo -aggiunge il sindaco- di migliorare la qualità della raccolta differenziata prestando maggiore attenzione alle tipologie dei rifiuti che vengono gettati quotidianamente in tutti i contenitori, soprattutto in quelli destinati alla raccolta dell’indifferenziato e dell’organico”. Si ricorda pertanto che nel contenitore dell’indifferenziato vanno gettati solo quei rifiuti che effettivamente non possono essere avviati al riciclo mentre in quello dell’organico solo ed esclusivamente i rifiuti umidi biodegradabili. “L’avvio del nuovo servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti –conclude Cimarello- è uno dei più importanti risultati raggiunti e pone il comune di Montefiascone al passo con le più rilevanti e virtuose realtà della nostra provincia e del panorama italiano. L’aver raggiunto dati di eccellenza come quelli illustrati non era assolutamente scontato e testimonia due aspetti: il primo che era assolutamente giusto andare in tale direzione per abbattere le quantità dei rifiuti indifferenziati nel rispetto dell’ambiente e del futuro dei nostri figli; il secondo che la popolazione di Montefiascone ha dimostrato ancora una volta che se adeguatamente stimolata riesce a mostrare il meglio di sé e un grado di collaborazione e coscienza civica che non ha pari”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email