L’associazione ambientalista Fare Verde Lazio prepara le osservazioni contrarie al progetto di Deposito Nazionale delle scorie nucleari e lancia un appello alle associazioni locali, agli esperti e ai cittadini per stilare insieme un documento comune.

“Da anni denunciamo l’aggressione in atto contro il territorio e le popolazioni della Tuscia – dichiara Silvano Olmi, presidente regionale di Fare Verde – con progetti sempre più inquinanti e invadenti, con un consumo di suolo agricolo enorme e danni alla salute pubblica e al paesaggio. Adesso arriva il progetto del Deposito Nazionale delle scorie nucleari, lanciato dal Governo Conte e che non sarà accantonato dal Governo Draghi.

Stiamo preparando le osservazioni contrarie al progetto – conclude Olmi – abbiamo già attivato i nostri esperti ma allo stesso tempo vorremmo fare un lavoro collegiale. Per questo lanciamo un appello alle associazioni locali, ai tecnici e ai cittadini che vogliono collaborare, di contattarci per stilare insieme il documento.”

Per aderire all’iniziativa: [email protected]; 392.9772536.