Continuano le nostre passeggiate storico naturalistiche autunnali. Sabato 13 novembre vi propongo un classico, un itinerario nella forra del Torrente Castello, uno dei percorsi più suggestivi e affascinanti del nostro territorio. Ancora oggi sorprende per la bellezza della natura e le misteriose testimonianze lasciate da antichi abitatori del luogo
Si camminerà tra boschi di cerri, ornielli, corbezzoli fioriti e con i frutti maturi. Come in un sogno, lungo il percorso si presenteranno, illuminati dai raggi del sole che filtrano attraverso gli alberi ruderi di antiche civiltà, tagliate etrusche, altari piramidali, insediamenti rupestri e castelli medievali a guardia della valle del Torrente Castello, immersi in una natura lussureggiante tanto da somigliare ad una piccola foresta tropicale. In questa stagione, camminare sui sentieri coperti di foglie dorate è ancora più suggestivo.
COSTO ESCURSIONE: 15,00 euro a persona; gratuito per i bambini fino a 12 anni
APPUNTAMENTO: sabato 13 novembre ore 9.30 a Bomarzo all’ingresso del campo sportivo (sotto la torretta dell’acquedotto all’imbocco della via che porta al Campo Sportivo). Il punto di ritrovo lo vedrete facilmente sulla strada che dall’uscita “Bomarzo-Soriano” della SS675 Orte-Civitavecchia, porta a Bomarzo. Per chi viene da Roma con A1 uscita più conveniente Orte. Fine Escursione ore 15.30/16.00 circa.
PRANZO: al Sacco. La tappa si svolgerà in uno dei posti più belli del percorso
CARATTERISTICHE TECNICHE DEL PERCORSO: percorso composto da due anelli e una traversata; lunghezza circa 10 km; dislivello 200 mt; livello difficoltà T/E (Turistico, alcuni tratti Escursionistico facile).
ABBIGLIAMENTO: capi comodi, impermeabili, scarpe da trekking, sono consigliati i bastoncini da trekking, acqua 1 litro a testa, mascherina e gel igienizzante.
Articolo precedenteBiologico. Battistoni (Mipaaf): “Promuovere catena incentivante per aumentare i consumi bio”
Articolo successivoScuola Alberghiera di Viterbo: intitolata nuova sala informatica a Marcello Polacchi