ROMA – Roma, 1963. Laura Savini è una giovane giornalista ambiziosa e sognatrice che scrive per l’inserto culturale del settimanale “Roma Oggi”. Guido Vivanti è un maturo e all’apparenza gelido professore di filologia romanza dell’Università di Roma incatenato da anni in un matrimonio senza amore.

Durante un’intervista, tra i due nasce un’istintiva attrazione mascherata da amicizia, che si muove tra frustrazioni e desideri irrisolti. Anche perché dietro la fredda apparenza di Guido si nasconde il poeta Jaufre d’Aquitaine.

La vita silente è il racconto intenso di una grande passione attraverso gli occhi di una donna desiderosa di sentimenti travolgenti e la scoperta delle emozioni in un uomo complesso, da sempre alla ricerca di un senso poetico della vita.

L’autrice: Luisa Sisti nasce a Roma nel 1960. Dopo gli studi classici e la laurea in Lettere con una tesi sulle opere giovanili di Cesare Pavese (vincitrice del “Premio Pavese 1996”), ha collaborato con riviste di critica letteraria. Il suo lungo lavoro di ricercatrice in un ente ambientale le ha permesso negli anni di specializzarsi nella comunicazione di settore. La vita silente è il suo primo romanzo.

Il libro sarà presentato a Roma, sabato 22 ottobre alle ore 18:00 presso “Gente di San Lorenzo”, Piazza dell’Immacolata (via degli Auruncii 42) – intervengono Fabio Venditti, giornalista e regista. Con letture di Cristina Nicolini, attrice.