Il treno metropolitano dei Traindeville approda a Ronciglione ( Viterbo) sabato 15 settembre per una nuova serata all’insegna del viaggio nelle musiche del mondo.


Dall’indie folk ai Balcani, da Roma al Flamenco passando per il klezmer, sulle ali del ritmo e della giocosità. Paolo Camerini e Ludovica Valori hanno viaggiato per le strade dell’Italia, degli USA, della Germania, della Polonia e dell’India, raccogliendo dovunque gioia e partecipazione e organizzando laboratori musicali con i bambini degli orfanotrofi e delle scuole indiane.

Hanno all’attivo due cd, “Shadows and Lights” (2015) e “Caffè Fortuna” (2017) e vari videoclip tra cui “La mia strada”, girato a New York e “Caffè Fortuna” girato nel sito minerario di Marcinelle (Belgio).

A Roma si sono esibiti in svariate manifestazioni estive, serate di comicità, danza e poesia, mercatini, presentazioni di libri e mostre artistiche oltre a tante altre situazioni di strada e di festa. I componenti della band provengono dalle più varie esperienze musicali, dalla storica formazione gypsy-folk-rock Nuove Tribù Zulu alla tradizione romana rielaborata da Ardecore e BandaJorona fino al klezmer del Dragan Trio, agli scatenati ottoni della street band Titubanda e alle collaborazioni con attori, giocolieri e danzatori: percorsi che si sono spesso intersecati creando nuove sonorità e affascinanti suggestioni narrative.

Per l’occasione i Traindeville si esibiranno in trio con Roberto Magnasciutti alla chitarra e al bouzouki.

Sabato 15 settembre 2018
Via Magenta, ore 21:30
Cubo Social Festival 2018
Ingresso libero

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email