VITERBO – Un convegno per parlare di “Eventi sismici in Umbria e Abruzzo. Messa in sicurezza ed eventi successivi”. Sabato 15 ottobre alle 15,30, presso la sala Regia di Palazzo dei Priori, è in programma l’incontro promosso dal Rotary Club Viterbo, con il patrocinio del Comune di Viterbo e dell’Ordine provinciale degli Architetti.

Al tavolo dei relatori ci saranno l’ingegnere Luciano Marchetti, Commissione Grandi Rischi, già vice commissario per le zone terremotate dell’Umbria e dell’Abruzzo, l’architetto Francesco Scoppola, direttore generale per la Ricerca e l’Educazione del MiBACT, l’architetto Maria Giuseppina Gimma, presidente Rotary Club Viterbo, specialista in restauro dei monumenti, direttore della rivista “I Beni Culturali.

“Il Rotary Club di Viterbo – ha spiegato la presidente – organizza questo incontro per far conoscere, attraverso la partecipazione di chi si è occupato direttamente della ricostruzione dopo gli eventi sismici, quanto si è realizzato dal punto di vista tecnico in Umbria e in Abruzzo. I risultati raggiunti potranno essere di aiuto per la ricostruzione dei comuni interessati dal nuovo terremoto di Amatrice. Alcuni paesi già interessati dal terremoto dell’Umbria e ricostruiti non hanno avuto gravi danni dall’attuale terremoto, grazie agli interventi effettuati con tecniche e materiali idonei. Durante l’incontro si parlerà inoltre di ricerca precisa e puntuale che dovrà continuare sia sui materiali che sulle tecniche. Importante anche l’informazione scientifica; ogni tecnico dovrebbe aggiornarsi attraverso pubblicazioni, corsi, convegni mirati, realizzati da persone competenti”. Verranno riconosciuti crediti formativi dall’Ordine degli architetti di Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook