GALLESE – Quest’anno il Festival Internazionale di Musica “Le strade d’Europa” Lituania-Italia 2016 si prepara ad abbracciare tutta l’Europa.

Organizzato sotto la direzione artistica di Nijolė Dorotėja Beniušytė, dell’Associazione culturale lituana “Musica Vitale”, e con il patrocinio delle Ambasciate della Repubblica Lituana, Lettone ed Estone in Italia, dell’Ambasciata della Repubblica Ceca in Lituania, insieme al Patrocinio del Comune di Gallese e di quello di Nepi, e del Conservatorio Statale di Musica “Alfredo Casella” di L’Aquila, il Festival ha ottenuto importanti collaborazioni dal Dipartimento Attività Culturali e Turismo del Comune di Roma, da Zètema-Progetto Cultura, dal Teatro di Villa Torlonia, dalla Società di concerti Aquilana “B. Barattelli” e “Giovani amici della musica”, dall’Accademia Musicale Romana, dall’Associazione culturale “Leonardo” e “Antiquaviva” di Nepi, dal Museo d’Arte Lituano e dal Museo d’Arte V. Kasiulis di Vilnius. Il programma del Festival, ricco e denso di concerti, presenterà giovani interpreti fino a ventotto anni di età di sei paesi Europei (Lituania, Lettonia, Estonia, Repubblica Ceca, Slovenia e Italia). I giovani partecipanti, vincitori di concorsi internazionali che hanno già conquistato il riconoscimento del pubblico nel proprio paese e all’estero, si alterneranno nelle prestigiose sale di Vilnius, Roma, L’Aquila Nepi e Gallese, in un crescendo di appuntamenti e di grande musica. L‘ultima tappa del Festival non è scelta a caso: la città di Gallese, borgo pittoresco della Tuscia, inserita, insieme a Nepi, nel Comprensorio della via Amerina e delle Forre. La città diede i natali al compositore e musicista del primo barocco Marco Scacchi, violinista e poi maestro di cappella del Gran Ducato di Lituania e Polonia. Con la capitale lituana Vilnius e con il suo Museo Nazionale “Il Palazzo dei Granduchi di Lituania” la città ha intrapreso ormai da anni scambi culturali e con la città lituana di Kelme un gemellaggio che si è concretizzato proprio quest’anno; scambi e accordi che sono stati possibili proprio in virtù della figura del musicista, ricordato ogni anno a Gallese con il Festival di musica barocca a lui intitolato. I due concerti finali avranno luogo nel Museo e Centro Culturale “Marco Scacchi” di Gallese alle ore 18:15.
Sabato 3 Dicembre 2016 il Duo Talerko-Macijauskaite, soprano e pianoforte, già conosciuto dal pubblico di Gallese, presenterà le mélodie francesi e le musiche di Francis Poulenc e George Enescu.
Domenica 11 Dicembre 2016 il concerto finale con il mandolinista Francesco Mammola e la pianista Giulia Mangone, che si esibiranno al termine del loro tour Europeo, con un programma rigorosamente “MADE IN ITALY”. Francesco Mammola è vincitore di prestigiosi riconoscimenti come il “Premio d’Arte Claudio Abbado” 2015 e il “Premio Internazionale Tito Schipa” 2016. Per meriti artistici è stato insignito della medaglia di bronzo del Senato della Repubblica Italiana. In questi concerti sarà accompagnato dalla maestria della giovane pianista Giulia Mangone. Sponsor principale – Consiglio della Cultura Lituano e programma di diffusione culturale “Lituania Globale”. Albergo del Festival a Roma – “Villa Lituania”.

Luca Brodo