SUTRI – “Da ormai 24 anni si ripete a Sutri nel Parco Regionale dell’Antichissima Città di Sutri la consueta tradizione della rappresentazione del presepe vivente, allestita dall’Associazione proloco e dall’Amministrazione Comunale nella suggestiva location della necropoli urbana.

Nei giorni 26 dicembre e 1,6,7,8 gennaio alle 17,30 avrà luogo la rappresentazione del presepe vivente, con personaggi in costume che simulano la vita quotidiana, mostrando artigiani in fase di lavorazione in antichi mestieri ormai perduti, raggiungendo alla fine del percorso la rievocazione della Natività.

A rendere suggestiva la manifestazione, ancora una volta, lo scenario naturale del Parco Archeologico di Sutri, che nella sua necropoli rupestre trova quel naturale ambiente storico arricchito da delicati giochi di luce che lo rendono incantevole.

Il 6 gennaio è previsto l’arrivo dei Re Magi con un corteo che partirà dalla cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo.

Il costo del biglietto per accedere al presepe vivente è di 5 euro, mentre non pagano i bambini fino a 10 anni.

Questo anno, per la prima volta, il percorso di visita sarà su tutto il sentiero del Parco Archeologico di Sutri, aggirando e affiancando completamente il perimetro del Parco e della necropoli, terminando all’interno dell’antico Anfiteatro Etrusco-Romano che sugellerà l’evento con la sua maestosa imponenza.

La rappresentazione è aperta a chiunque voglia cimentarsi nella copertura di qualsiasi ruolo, entrando così nel vivo della stessa donando cosi un grande contributo scenografico, che oltre a rilasciare sensazioni spettacolari contribuirà alla promozione e valorizzazione dell’Antichissima Città, mostrando nella sua naturale bellezza i luoghi storici che la distinguono.

Grande l’impegno che come tutti gli anni l’Associazione Proloco di Sutri dedica a questa manifestazione, la presidente Vincenza Montanucci, seguita dagli instancabili collaboratori Emilio Virgili, Luciano Falcinelli, Paolo Poli, Nicola Cencioni, Armando Cerulli, Domenico Ciucci, Fabio Citti, Goffredo Tocchi, Claudio Montanucci, e l’instancabile Felice Falcinelli, impegnano circa un mese di tempo per l’organizzazione e l’allestimento dell’intera scenografia, occupando spesso i ritagli di tempo a loro disposizione, non curandosi delle condizioni meteorologiche che nel mese di dicembre tutti possiamo immaginare.

Pertanto vi aspettiamo il 26 dicembre, il 1,6,7,8 gennaio, sicuri che la Città di Sutri, il Parco Archeologico, e la rappresentazione del presepe vivente possa in qualche modo arricchirvi delle bellezze storiche ed archeologiche offerte Nostro territorio”.

Vincenzo Caccia
Consigliere Delegato al Parco Regionale “dell’Antichissima Città di Sutri”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email