etruria

ACQUAPENDENTE – La globalmente immeritata sconfitta casalinga contro l’ASD Montefiascone, non provoca “scosse telluriche sproporzionate” in un progetto calcio di Promozione targato Polisportiva Vigor Acquapendente.

Si chiedeva alla squadra di aver già in tasca un buon “tesoretto punti” in vista dell’obbiettivo principale a denominazione salvezza anticipata. E così è. Grazie al lavoro svolto prima da Enrico Centaro ed ora dal subentrante Gianfranco Ciccone la squadra si posiziona al Numero 10 della classifica (a pari punti con l’AS Fiumicino 1926 ma con una peggiore differenza reti in classifica). Quello da sottolineare perché più conta, fuori dalla bagarre zona play-out-retrocessione. Il vantaggio di +3 sulla zona pericolo può giudicarsi sicuramente positivo anche se, in una scala di livello di giudizio, pienamente ma non oltre la sufficienza. Soprattutto perché dovranno essere tenute sotto sei squadre (le due retrocesse e le quattro da play-out) per non trovarsi nel mese di Maggio invischiati in spareggi che nascondo sempre insidie. Le statistiche specifiche non mentono. Tra Settembre e Dicembre si sono alternati alti bassi. A livelli di picco massimo nel rapporto prestazione-risultato si sono intervallati picchi bassi. Una sorta di “yo-yo ondivago” che in queste feste post natalizie non può che annunciare come, restando con i pied ben saldi per terra è azzardato andare ogni uno step di mantenimento Categoria.

I punti conquistati sono 23 in 17 partite. Il dato delle sei vittorie può essere interpretato con un coefficiente percentuale del 35.2 %. Quello delle cinque sconfitte con una percentuale del 29.4% e quello dei sei pareggi, in fotocopia vittorie, con la percentuale del 35.2% per una ripetizione concetto sufficienza che comunque và bene. Il confermare o migliorare questo trand, “avrà come cartina di tornasole” il lavoro svolto in questa pausa. Tra una festa e l’altra Tecnico e Direttore Sportivo dovranno lavorare per amalgamare un nuovo gruppo. Visto che “porte di mercato come non mai così girevoli negli ultimi anni “ hanno portato notevoli cambiamenti all’organico principale. La prima risposta a questa concettualità che riteniamo fondamentale per garantirsi una salvezza tranquilla, dovrà essere già data verso le ore 16.30 di Domenica 7 Gennaio 2018. Quando nelle ore postepifaniche i gialloblù usciranno di scena dal campo di Località “Le Scappie” di Attigliano (manto in erba) casa di una SSD Bomarzo che dopo la vittoria casalinga per 3-1 contro l’ASD San Lorenzo Nuovo crede sempre più con maggior forza di uscire dai bassifondi della classifica.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email