SORIANO NEL CIMINO – Grande prestazione casalinga dei Soriano Virus che battono in modo perentorio e senza lasciare spazio ad alcuna discussione il temibile Gubbio. 53-40 il risultato finale, per un successo che sarebbe anche potuto essere più ampio se i padroni di casa non avessero tirato i remi in barca nell’ultimo quarto, ma andiamo con ordine.

 

Pronti via e subito il quintetto di coach Azzoni fa capire agli eugubini che sarebbe stata molto dura per loro tornare a casa con il bottino pieno. The Doctor Angrisani torna finalmente ai suoi alti livelli e fin dalla prima palla a due delizia i tifosi locali con giocate di alta classe e canestri di pregiatissima fattura, ma in una squadra di basket i solisti hanno spesso vita difficile se non supportati dai compagni ed ecco infatti il cecchino Bongi che in un amen piazza due bombe dalla distanza che indirizzano la partita verso il 16-9 del primo riposo. In avvio del secondo quarto una brutta tegola colpisce il quintetto cimino: un duro colpo sul costato costringe il sempre positivo Damiani alla resa, ma quando dalla panca si alza Campana e ancora con le mani fredde piazza anche lui un tiro dalla distanza, i tifosi sulle tribune cominciano a stropicciarsi gli occhi e a crederci davvero. Prima della fine del primo tempo arriva anche il momento dell’esordio stagionale di Filoni, che ci mette poco a farsi osannare dai tifosi: rimbalzo offensivo più canestro e a seguire piazzato da 3 punti. Sugli spalti si grida al contagio, il virus comincia a diffondersi!

 

Si torna in campo sul 33-18 per i cimini e ancora Bongi, poi Giovagnoli e Bellachioma assicurano quei punti che permettono ai locali di mantenere a debita distanza gli ospiti, senza mai dare loro modo di riaprire la partita. Calano le forze e la lucidità, ma saggiamente coach Azzoni rallenta i ritmi e addormenta la partita, gli eugubini storditi cercano di appigliarsi alla buona vena di Picchi (13 punti per lui) e Gasparini (9), ma anche il terzo parziale vede i ragazzi in bianco-verde prevalere prima di alzare le braccia dal manubrio nell’ultimo quarto per il 53-40 finale.

 

“E’ stata una vittoria comunque sofferta” dichiara raggiante il presidente Catalani, “quando si comanda dalla prima palla a due, spesso arriva il momento in cui ci si guarda indietro e si ha paura di portare a casa la vittoria… ma oggi i ragazzi sono stati eccezionali e nonostante la pesante assenza di Rossi (fermo ai box per un paio di settimane ndr), abbiamo portato a casa due punti fondamentali per rilanciarci in classifica dopo la sconfitta all’esordio e la vittoria di Passignano.

 

Una menzione speciale va ai due nuovi Virus che hanno appena esordito: il giovane Riggi avrà sicuramente mondo di ritagliarsi un suo importante spazio e darci una mano nel corso della stagione, mentre il buon Filoni ha già fatto vedere di che pasta è fatto… e non dimentichiamoci la cosa più importante: canestro all’esordio con i Virus significa che al prossimo allenamento si mangia!!!”. I Virus fanno bene a festeggiare, ma il prossimo impegno è alle porte: domenica 22 novembre trasferta in quel di Umbertide contro gli agguerriti Leoni Altotevere. Saranno anche Leoni, ma a Soriano ci sono i VIRUS.

 

53 SORIANO VIRUS: Angrisani 14; Bongi 13; Giovagnoli 6; Bellachioma 5; Filoni 5; Damiani 3; Campana 3; Biagi 2; Cardoni 2; Riggi.

 

40 POLISPORTIVA GUBBIO: Picchi 13; Gasparini 9; Ambrosini 6; Cappanelli 5; Ambrogi 5; Lombardini 2; Pappafava; Bellucci; Ponsicchi.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email