ACQUAPENDENTE – L’Unipomezia espugna il “Dario Dante Vitali” e prenota il “biglietto d’accesso” ai quarti di finale. Con un Piccheri perfetto in fase di interdizione ed un Italiano ispirato in fase di conclusione a rete (sei palle goal ed altrettanti strepitosi interventi di Barbabella), la gara la decide Sette al termine di azione ispirata da Valle. Unico acuto primo tempo aquesiano al minuto 28. Intuizione lancio di Colonnelli, movimento e cross perfetto di Brizi e Monachino che arriva tardi di testa all’appuntamento goal.

Il secondo tempo è tutto racchiuso su due episodi in area ospite. Al 18° Monachino mette la palla in rete di testa. Ma l’arbitro su segnalazione di Giacomini annulla per fuorigioco. Al 38° su calcio d’angolo corto di Ronca, Laudani viene spinto in area da Mantelli. L’arbitro fa ampi cenni di proseguire il gioco.

Ultima in classifica in Campionato e quasi fuori dalla Coppa. Una spirale malinconica in cui non tornano i conti nel rapporto gioco-risultato, attanaglia una Vigor che sembra, almeno per il momento, non “avere la medicina giusta” per guarire. “Il progetto Coppa era chiaro sin dall’inizio”, sottolinea il Tecnico Broccatelli. “L’obiettivo principale era solo ed unicamente quello di far ruotare i nostri giovani per testarne le attitudini tattico-tecniche in prospettiva futura. Ed oggi pomeriggio su diciassette giocatori convocati otto erano fuoriquota. La loro aggregazione al gruppo è stata più che positiva. Hanno mostrato di avere giocate interessanti e qualità”. Al triplice fischio finale è molto evidente che le possibilità di qualificazione dei viterbesi sono limitate. Si dovrà solo ed unicamente vincere con due reti di scarto a Pomezia per passare il turno. Ed al cospetto di una squadra che potrà far leva su due risultati (vittoria e pareggio), tatticamente la gara si prevede di complicata lettura. “Ci siamo impegnati al massimo ed allo spasimo per far bene”, sottolinea il Tecnico, “Purtroppo la rete subita all’inizio ci ha tagliato le gambe e costretto a cambiare atteggiamento tattico. Con qualche giocatore d’esperienza a riposo precauzionale in vista del Campionato e con numerosi giovani che devono ancora avere giusta esperienza per affrontare queste gare è stato tutto più difficile. Non ci resta che pensare ora all’imminente impegno di Campionato. Dobbiamo assolutamente conquistare una vittoria. Per mettere punti in carniere e soprattutto prendere morale. Appuntamento secondario il ritorno di Coppa. In cui più che al risultato osserverò se gli Under 19 che verranno convocati avranno effettuato quell’ulteriore salto di qualità giusto per diventare un patrimonio ricco di questa Società.

0 POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Barbabella, Brizi, Del Vecchio, Surber, Colonnelli (24° st Ceccolungo), Laudani, Ronca, Nuzzo (16° st Matteo Palombi), Monachino, Rocchi (31° st Bedini), Coccetti. A DISPOSIZIONE: Domenico Palombi, Mello Corbellini. ALLENATORE: Broccatelli

1 ASD UNIPOMEZIA VIRTUS 1938: Santi, D’Ambrosio, Mantelli, Cappabianca, Piccheri (19° st Testa), Cerro, Siscan (1° st Donatelli), Morici, Italiano, Valle (1° st Salzano), Sette. A DISPOSIZIONE: Scalibastri, D’Ausilio, Del Duca, Carlino. ALLENATORE: Mancini

ARBITRO: Silvestri di Roma I coadiuvato dai collaboratori di linea Giacomini di Viterbo e Ligresti di Civitavecchia

MARCATORI: 12° pt Sette (UP)

NOTE: Ammoniti 11° st Cappabianca (UP)