Questo pomeriggio, presso il Marco’s Bar di Via Saragat, i vertici dirigenziali del Football Club Viterbo hanno presentato alla stampa l’ambizioso progetto della società biancorossa.
È stato anzitutto svelato l’organigramma dirigenziale, al cui vertice troviamo il presidente Vincenzo Longo, imprenditore marchigiano con la passione per il calcio che sta ampliando il suo business in provincia e che, nella Tuscia, conta di costruire una solida realtà calcistica.
Il Football Club Viterbo è nato da una collaborazione con l’ormai ex Doc Gallese, da cui ha acquisito il titolo valido per la partecipazione al campionato regionale di Promozione 2020/2021.
La continuità con la precedente gestione sarà rappresentata da dirigenti di spicco come Daniele Cesaroni e Luciano Lucci, sotto l’egida del direttore generale Bruno Sivi.
La direzione sportiva è stata affidata all’ex Montefiascone Vito Piscopiello, mentre Andrea Cavafave ricoprirà il ruolo di vicepresidente. Il classe 1990 Giovanni Porciani è stato nominato team manager.
Nella dirigenza troviamo altresì i consiglieri Aronica, Adelli e Iovine.
Prossimamente, ha fatto sapere il DS, saranno resi noti i nomi dello staff tecnico e della rosa, oltreché la data di inizio della preparazione atletica.
«Alla base della decisione di fondare un club dilettantistico – ha detto il presidente Longo – c’è stata la voglia di portare a Viterbo il titolo di Promozione, che, nella Città dei Papi, mancava da tempo. Non ci piace il gioco della contrapposizione, vorremmo anzi instaurare rapporti amichevoli: auguriamo a tutte le società del capoluogo le migliori fortune e, per quello che ci riguarda, auspichiamo una collaborazione tra le realtà presenti affinché possa esserci un reciproco arricchimento umano e sportivo. Ci piacerebbe, ad esempio, stringere degli accordi con le scuole calcio per contribuire alla crescita dei giovani viterbesi.»
Il Football Club Viterbo, per questa stagione, sarà costretto a giocare in provincia, precisamente al Martinozzi-Carosi di Carbognano. La società, tuttavia, si augura di riuscire a disputare, al più presto, le partite casalinghe nel comune di Viterbo.