CELLENO – “In principio furono due interrogazioni e la richiesta di istituzione di un’apposita commissione per la rivalutazione del centro storico. Come evidenziato nel corso di questo primo anno di legislatura con almeno due interpellanze del nostro Gruppo di Minoranza Consiliare “Cambia Celleno” sulla questione “abbandono e rivalutazione Centro storico”, abbiamo esteso all’attenzione dell’Amministrazione Comunale di maggioranza un elenco di probabili interventi e soluzioni utili al rilancio socio-economico, nonché turistico-culturale di “Celleno Vecchio”.

 

Il nostro centro storico non può più rimanere abbandonato a se stesso. Evidenziate più volte le criticità, non rimane altro che provare a proporre delle soluzioni possibili. Riteniamo, in un’approssimativa analisi dei costi e dei servizi da studiarsi specificamente in secondo luogo, che questi pochi ma specifici punti possano fungere sia da stimolo per un’efficace rivalutazione, sia come spunto da poter allargare maggiormente. Continuiamo ad insistere sull’assoluta positività del turismo, soprattutto per comunità come le nostre, piccole ma incantevoli, che devono necessariamente districarsi dai nodi della crisi e reinventarsi continuamente. Dall’istituzione di un circuito di visite guidate presso Celleno Vecchio, all’inizio di un percorso di ricerche storiche sulla storia, l’identità culturale cellenese, a cui potrà attingere la comunità di Celleno ed i turisti, che metta in collaborazione operatori esperti del settore con storici locali e contribuzioni cittadine, diretta anche alla riorganizzazione efficace dell’Archivio Storico, memoria identitaria e comune di Celleno. Dall’adeguamento della segnaletica turistica esterna al paese ed insita nei punti di maggiore interesse storico-culturale, alla più importante creazione di un regime di agevolazioni fiscali per chi decide di investire a Celleno Vecchio, iniziativa fondamentale per rilanciare il centro storico socio-economicamente da studiare nei dettagli per facilitare investimenti dei privati, fino alla richiesta della cittadinanza onoraria per Enrico Castellani, ormai parte della storia contemporanea di Celleno e dell’arte italiana, considerato una delle figure di maggior rilievo dell’arte europea della seconda metà del Novecento. Una personalità importante, storica e qualificante per questo paese, a cui si deve molto per quanto riguarda una concreta riqualificazione del Castello Orsini ma non solo.

 

Con questa serie di punti, velocemente illustrati, non abbiamo la pretesa di rilanciare in poco tempo e con pochi denari il nostro centro storico, piuttosto con senso di responsabilità verso il compito affidatoci, verso i cittadini e le bellezze delle nostra comunità, intendiamo stimolare, come da un anno a questa parte abbiamo chiaramente intenzione di fare, un lavoro urgente e fondamentale da effettuarsi per Celleno Vecchio. Una proposta che, se messa a regime ed adeguatamente pubblicizzata come e dove necessario, può dare i suoi frutti nella speranza possa essere riconosciuta come fattibile e che, soprattutto, se ne possa valutare la bontà tecnica. La stessa è ovviamente perfezionabile, migliorabile, arricchibile. Ci auguriamo che questa possa essere presa in considerazione dalla maggioranza amministrativa ed eventualmente possa essere oggetto di discussione in Consiglio Comunale o in altre sedi opportune, in via di dibattito e collaborazione. Per suggerimenti sul piano: minoranzaconsiliarecelleno@gmail.com
Per visualizzare il piano nei dettagli: https://drive.google.com/file/d/0B36H3bnSimaTdGJ4eGZocjJULW8/view?usp=sharing”

 

Il Gruppo di Minoranza Consiliare “Cambia Celleno”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email