Inizio di stagione con alti e bassi per le tre squadre laziali che partecipano alla massima serie italiana. La Lazio macina punti, nonostante il duo Milinkovic Savic – Luis Alberto non stia brillando come nella passata stagione, nella quale la squadra biancoceleste arrivò ad un passo dalla qualificazione in Champions League. La Roma, invece, dall’inizio di questa stagione alterna prestazioni di altissimo livello, sia in Champions League che in campionato, a partite poco convincenti soprattutto contro avversari, sulla carta, di caratura inferiore alla propria. Il Frosinone al suo ritorno nella massima serie dopo due stagioni disputate in cadetteria, dopo un inizio difficile, con gli ultimi quattro risultati utili consecutivi sembra aver trovato il ritmo per lottare per la salvezza fino al termine del campionato.

Il campionato della Lazio

La qualificazione ai sedicesimi di Europa League ottenuta con due giornate di anticipo grazie al successo interno contro l’Olympique Marsiglia, darà la possibilità a Mister Inzaghi di far rifiatare i titolari per prepararsi al rush finale del girone di andata della Serie A. Nonostante la vittoria del campionato sembra essere già stata decisa in quanto la Juventus è quotata a 1,35 al 16 di novembre , il bilancio della stagione fin qui disputata dalla squadra biancoceleste risulta più che positivo, malgrado le sconfitte negli scontri diretti contro la Roma e nella partita persa in casa per tre a zero contro l’Inter. In entrambe le occasioni, però, la squadra ha dimostrato di saper reagire alle sconfitte e lo ha fatto in modo veemente, mostrando di non aver perso quel carattere che nella scorsa stagione fu il marchio di fabbrica della gestione Inzaghi.

Note dolenti della stagione finora disputata, invece, sembrano essere Milnkovic Savic e Luis Alberto, due dei trascinatori della passata annata e uomini mercato della scorsa finestra estiva, che fin qui non hanno ripagato il sacrificio economico fatto dal Presidente Lotito per trattenerli e lasciarli a disposizione di Inzaghi. Milinkovic Savic sembra un giocatore diverso da quello ammirato nello scorso campionato che riusciva ad essere fondamentale sia nella fase difensiva che in quella offensiva, dimostrando strapotere fisico e riuscendo a segnare ben 12 goal e siglando quattro assist per i propri compagni di squadra. Discorso simile per Luis Alberto che, complici anche alcuni infortuni, non sta riuscendo a dire la sua ed a partecipare attivamente alla rincorsa verso la Champions dei biancocelesti. Non mancano però, fortunatamente per i tifosi laziali, le note positive: sta sorprendendo molto in positivo il giovane talento argentino Joaquin Correa, ex Sampdoria e Siviglia, che dopo un inizio in sordina sta prendendo per mano la squadra. Altra nota lieta di questo inizio di stagione è Parolo: il calciatore italiano ex, tra le altre, di Parma e Cesena, sembra attraversare un ottimo periodo di forma ed appare sempre più imprescindibile nello scacchiere di Inzaghi. Capitolo a parte merita Immobile, ormai da tre anni una certezza in zona goal, autore fin qui di ben otto reti, appaiato a Cristiano Ronaldo al secondo posto nella classifica marcatori della serie A.

La stagione della Roma

Sembra ormai ad un passo la qualificazione agli ottavi di Champions per la Roma che, a pari punti con il Real Madrid, potrebbe qualificarsi già dal prossimo turno alla fase successiva. L’avvio di stagione dei giallorossi è stato particolarmente altalenante: tale discontinuità nel rendimento è dovuta soprattutto alla “rivoluzione” avvenuta nell’ultima sessione di mercato. Mister Di Francesco ha infatti dovuto privarsi di calciatori come Nainggolan, Alisson, Strootman, e si è trovato ad avere a disposizione invece diversi nuovi acquisti quali Kluivert, Nzonzi, Pastore, Coric, e Cristante. Dopo una rivoluzione simile, un periodo di assestamento sembrava inevitabile, ed infatti in campionato la compagine giallorossa ha stentato non poco a trovare il giusto assetto, racimolando soltanto cinque punti nelle prime cinque giornate. La sconfitta subita al Dall’ara di Bologna, però, sembra aver fatto da spartiacque nella stagione della squadra di Di Francesco. Da quel momento, infatti, ha inanellato una serie di risultati utili che l’hanno portata al sesto posto in classifica in serie A ed al primo posto a pari merito con il Real Madrid nel girone di Champions. Uno dei simboli di questa inversione di tendenza della squadra giallorossa è sicuramente Stephan El Shaarawy che, soprattutto nell’ultimo mese, sembra tornato il calciatore che avevamo imparato a conoscere quando da giovanissimo impressionava tutti indossando la maglia del Milan. Proprio lui è stato protagonista dell’ultimo successo casalingo contro la Sampdoria, mettendo a segno uno splendido goal da posizione impossibile e mettendo il sigillo sulla vittoria dei giallorossi per quattro ad uno.

Il ritorno del Frosinone

Il Frosinone, tornato in serie A dopo due stagioni in serie B, ha avuto un impatto non positivo con la massima serie conquistando un solo punto nelle prime otto giornate. Nonostante ciò, il presidente Stirpe, andando contro la tendenza attuale che tende ad additare il tecnico come principale colpevole degli insuccessi della squadra, ha deciso di dare fiducia al mister della promozione, Moreno Longo, e, stando ai risultati delle ultime giornate, pare che stia avendo ragione. La squadra ciociara, infatti, con il pareggio agguantato in extremis contro la Fiorentina nell’ultimo turno di campionato ha ottenuto il quarto risultato utile consecutivo, fondamentale per rimanere agganciata al treno salvezza. L’ossatura della squadra che ha fatto il salto di categoria lo scorso anno non è stata modificata dalla società ed è stata migliorata con degli innesti importanti come Campbell, ex Arsenal, che dopo un periodo passato ad adattarsi al nostro calcio sembra poter dare un grande mano a questo Frosinone.

Nonostante l’inizio tribolato, la sensazione è che Lazio e Roma abbiano imboccato la strada giusta per il raggiungimento dei loro obiettivi stagionali, ovvero la qualificazione alle coppe europee per la prossima stagione ed arrivare più in fondo possibile nelle competizioni internazionali in cui sono impegnate. Il Frosinone, dal canto suo, sembra aver avviato un percorso di ripresa che si spera possa portarlo a salvarsi il più presto possibile.

Commenta con il tuo account Facebook