VITERBO – Il Basket Murialdo fa il salto. Bella novità per la società del quartiere cittadino, che dopo aver lavorato tanto con i giovani, ha deciso quest’anno di fare il grande passo: parteciperà per la prima volta ad un campionato senior, nello specifico quello di Promozione (girone C laziale). Un progetto voluto fortemente dal direttore generale, Mauro Chiulli, il quale ha voluto dare proseguo all’ottimo lavoro fatto in questi ultimi tre anni e caricare la società di ulteriori stimoli con questa nuova affascinante sfida.

 

“Questo prgetto è nato soprattutto per permettere a molti ragazzi di continuare a giocare e di non fermarsi dopo aver fatto tutta la trafila delle giovanili – spiega, Mauro Chiulli – consideriamo questo come l’anno zero, ma già da ora la voglia e la vontà è quella di portare avanti negli anni questo tipo di discorso. Abbiamo assemblato una squadra che miscela i nostri giovani con qualche vecchia conoscenza del basket viterbese – prosegue – e siamo certi che da questo mix potremo toglierci qualche bella soddisfazione: in campo scenderemo sempre per vincere”.

 

Nel roster gialloblù, infatti, ci sono nomi come Cesare Cardoni, Fabio Sensini, Paolo Fatiganti, Fabio Coletta, gente che a basket ha giocato e che potrà dare una grossa mano non solo sul parquet. E non è finità qui: a dare una mano alla causa ci saranno anche i ragazzi della Scuola Marescialli dell’aereunatica del commando areoporto di  Viterbo. Il tutto messo sotto le sapienti mani di Orlando Orchi, coach di lunga data e di tanta esperienza messa in cascina in svariati anni da allenatore “Per me una sfida stimolante – dichiara il neo tecnico dei gialloblu – era qualche anno che eramo rimasto fermo e quando si è presentata questa opportunità ho deciso di coglierla. Con la società c’è stata subito sintonia, il roster è una giusta miscela per lavorare e far crescere i giovani: abbiamo ambizione ma non stress sulle spalle. Ora dovremo bruciare un po’ le tappe – prosegue l’ex allenatore della Stella Azzurra – bisognerà essere bravi a sfruttare il poco tempo a disposizione e massimizzare il più possibile le sedute di allenamento.

 

Prima di crescere bisogna conoscersi meglio, ma da una prima occhiata penso che questo gruppo possa cementarsi in fretta”. Esordio fissato per il 20 di ottobre al Murualdo contro la Roma XVI.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email