Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Una Viterbese esemplare nel primo tempo e brava a saper soffrire nella ripresa, supera per 2-0 un Poggibonsi mai domo, capace di mettere in discussione il risultato finale sino all’ultimo minuto nonostante l’inferiorità numerica.

 

L’inizio della gara è all’insegno del panico, con Assenzio che, a seguito di uno scontro aereo, resta per alcuni attimi a terra senza muoversi; fortunatamente il centrocampista si riprende e, dopo qualche minuto, torna a prendere nuovamente il suo posto.

 

Si torna così a giocare, con la Viterbese che, sin dalle prime battute, dimostra di essere scesa in campo con il giusto spirito, aggredendo l’avversario in maniera quasi ossessiva.

 

La prima conclusione dei padroni di casa arriva al minuto numero 12, con Nuvoli che, a seguito di un rimpallo scaturito da una punizione di Giannone, conclude di prima intenzione senza però riuscire a centrare il bersaglio grosso.

 

Il Poggibonsi, di contro, appare in grande difficoltà, surclassato dall’avvio veemente della Viterbese.

 

Dopo venti minuti di sofferenza i toscani provano a uscire dalla propria metà campo, con Caciagli e Rossetti che si rendono temibili in più di un’occasione a seguito di veloci ripartenze.

 

Mister Gregori prova a questo punto a prendere le dovute contromisure, inserendo Morini al posto di Assenzio, trasformando cos il 4-3-3 iniziale in un 4-4-2. Il Poggibonsi continua in ogni caso la graduale fuoriuscita dalla propria metà campo, impensierendo Zonfrilli al minuto 39 con una potente conclusione dal limite di Ceccatelli, terminata di poco alta sopra la traversa.

 

La risposta dei gialloblù arriva due minuti più tardi con Giannone, il cui destro dai trenta metri viene respinto in tuffo da Pacini.

 

Con il passare dei minuti la Viterbese aumenta sempre più il proprio raggio d’azione sino ad ottenere, al 42′, un giusto calcio di rigore per atterramento di Saraniti da parte di De Vitis (espulso nell’occasione dall’arbitro per fallo da ultimo uomo).

 

Sul dischetto si presenta Giannone, che di destro batte Pacini per l’1-0 gialloblù.

 

Giannone trasforma dagli undici metri
Giannone trasforma dagli undici metri

 

Nella ripresa la Viterbese riprende da dove aveva lasciato, sfiorando il raddoppio con una splendida punizione di Giannone tolta dall’incrocio da Pacini.

 

Il Poggibonsi risponde due minuti più tardi con Rossetti, la cui potente conclusione viene respinta in di pugno da Zonfrilli.

 

La gara prosegue sui binari dell’equilibrio, con il Poggibonsi che, sebbene in inferiorità numerica, riesce a tenere bene il campo facendosi vedere con sempre maggiore insistenza dalle parti di Zonfrilli.

 

Accortosi del calo, Gregori corre ai ripari, inserendo Faenzi al posto di Oggiano, Ma è sempre il Poggibonsi a condurre il gioco, costringendo i gialloblù a sporadiche azioni di rimessa.

 

La squadra di Gregori prova a chiudere i conti alla mezzora, prima con Saraniti e poi con Morini, la cui punizione viene respinta a fatica in corner da Pacini.

 

I toscani continuano in ogni caso a dominare, sfiorando il gol del pari, al 34′, con Valenti, che a due passi dalla linea di porta spara incredibilmente alto. I giallorossi toscani non demordono e, al 37′, impensieriscono ancora una volta Zonfrilli, con un angolato sinistro di Caciagli respinto dall’estremo difensore . La Viterbese prova a riprendersi con Morini, che al 44′ si vede respingere una conclusione a botta sicura sulla linea.

 

Il Poggibonsi è ancora vivo, tenendo sotto assedio fino all’ultimo una Viterbese che però, al terzo minuto di recupero, riesce a chiudere definitivamente i giochi con il neo entrato Pero Nullo, che una perfetta conclusione spedisce il pallone sotto l’incrocio dei pali, legittimando così la vittoria dei gialloblù e la conseguente qualificazione ai quarti di finale dei play-off (in programma domenica 7 giugno allo stadio Rocchi), in cui la Viterbese affronterà quasi sicuramente il Taranto.

 

I gialloblù festeggiano sotto la curva
I gialloblù festeggiano sotto la curva

 

2 Viterbese Castrense (4-3-3): Zonfrilli; Perocchi, Dalmazzi, Scardala, Pacciardi; Assenzio (37′ pt Morini), Giannone, Nuvoli; Oggiano (15′ st Faenzi), Saraniti, Neglia (44′ st Pero Nullo). A disposizione: Fadda, Costalunga, Varricchio, Tuniz, Pippi, Morini, Fanasca. Allenatore: Gregori

 

0 Poggibonsi (4-4-2): Pacini; Tafi, De Vitis, Colombini, Tiritiello; Rosseti, Ghelardoni (9′ st Valenti), Galbiati (35′ st Marciano), Ceccatelli (21′ st Ticci); Foderaro, Caciagli. A disposizione: Gasparri, Ciolli, Bencini, Casucci, Picone, Bandini. Allenatore: Fusci

 

Arbitro: Guida di Salerno (Rizzo di Bologna – Catalano di Rossano)

 

Reti: 43′ st Giannone (rig.); 48’st Pero Nullo

 

Note: al 42′ pt espulso De Vitis per fallo da ultimo uomo. Al 37′ st allontanato il tecnico della Viterbese, Attilio Gregori. Ammoniti Scardala. Ghelardoni, Caciagli, Nuvoli, Perocchi, Ticci. Angoli: 5-2 per il Poggibonsi. Spettatori: 2500 circa, di cui un centinaio gli ospiti. Giornata soleggiata. Terreno in buone condizioni. Recupero: 2′ pt – 4′ st.

 

whats

Commenta con il tuo account Facebook